Newsletter dell'agenzia OCFS

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Suzanne Miles-Gustave, avvocato, commissario ad interim
Gennaio 2020 - Vol. 5, n. 1
Tradurre

Messaggio del commissario

Auguro a tutti voi un felice anno nuovo pieno di successi e di soddisfazioni. L'anno 2020 è come un quaderno bianco in cui possiamo tracciare su nuove pagine i nostri obiettivi e progetti per l'anno successivo. È anche il momento di fissare dei propositi, sperando di poterne mantenere qualcuno.

Il personale dell'ufficio centrale ha affisso i propri propositi su come servire meglio i bambini e le famiglie sulle bacheche nell'atrio degli edifici. Spero che il personale regionale, delle strutture, dei call center, dei centri di formazione e di tutto il personale dello Stato faccia lo stesso esercizio, prendendosi un momento per pensare a cosa possiamo fare per soddisfare meglio le esigenze dei bambini e delle famiglie.

Il personale ha promesso di ascoltare di più, di essere più gentile, di lavorare di più per trovare una sistemazione definitiva per i bambini disponibili per l'adozione, di fare volontariato nella comunità, di aiutare un bambino a diventare un adulto di successo, per citare alcuni dei propositi. Il 20 di questo mese ricorre il Martin Luther King Jr. Day, la Giornata nazionale del servizio. Forse quella data offrirà l'opportunità di adempiere a un impegno di servizio. È un "giorno di lavoro" in cui non ci presentiamo in ufficio, ma ci impegniamo in un'attività che ci avvicina alla visione del Dr. King di una "Comunità amata" legata dal rispetto e dalla comprensione.

Il Dr. King si considerava un servitore dell'umanità, proprio come noi siamo servitori pubblici dei bambini e delle famiglie dello Stato di New York. "Siamo coinvolti in un'ineluttabile rete di reciprocità, legati in un'unica veste di destino", ha detto. "Ciò che colpisce uno direttamente, colpisce tutti indirettamente".

Come il Dr. King, abbracciamo anche noi il valore del servizio agli altri, in modo da rendere insieme il nostro Stato un luogo più equo per tutti, in particolare per i bambini vulnerabili, per gli anziani newyorkesi, per i bambini in affidamento, per le famiglie che cercano un'assistenza sicura e regolamentata e per i giovani che risiedono nelle nostre strutture. Il nostro servizio ha il potenziale per trasformare vite tumultuose in vite più stabili, dove il successo è raggiungibile e riguarda tutti noi.

Rinnoviamo il nostro impegno per la missione della nostra agenzia e lavoriamo a gennaio per stabilire il corso e il tono del prossimo anno di servizio ai bambini, agli adulti, alle famiglie e alle comunità che serviamo nel nostro grande Stato.

Cordiali saluti,
Sheila J. Poole
Commissario

Articoli

Il Consiglio per l'infanzia e la famiglia dello Stato di New York vince una sovvenzione di 40 milioni di dollari per il sistema della prima infanzia

A fine dicembre, il Consiglio per l'infanzia e la famiglia dello Stato di New York ha ottenuto una sovvenzione federale di 40,2 milioni di dollari per coordinare e rafforzare il sistema della prima infanzia nello Stato di New York.

La sovvenzione triennale "Preschool Development Grant Birth Through Five" del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti (Administration for Children and Families) fornirà 13,4 milioni di dollari per ciascuno dei prossimi tre anni.

"Questa sovvenzione rafforzerà i nostri programmi per la prima infanzia e fornirà ai bambini una gamma completa di servizi", ha dichiarato il Governatore.

La sovvenzione amplierà l'accesso a programmi di assistenza ed educazione precoce di alta qualità, condividendo le migliori pratiche e coinvolgendo i genitori come leader. Allinea l'assistenza all'infanzia, l'asilo nido, l'Head Start, l'educazione speciale prescolare, la visita a domicilio e l'intervento precoce, consentendo alle famiglie di accedere a un'assistenza equa e completa.

"Un ambiente di apprendimento di alta qualità, arricchente e stimolante nei primi anni di vita favorisce lo sviluppo e il successo dei bambini in seguito, costruendo un futuro solido per il nostro Stato", ha dichiarato il commissario dell'OCFS Sheila J. Poole. "Ogni genitore merita di andare al lavoro con la tranquillità di sapere che i propri figli sono al sicuro, ben curati e sulla via dell'apprendimento e del successo".

Nei prossimi tre anni, il Consiglio nazionale, il Consiglio consultivo per la prima infanzia, l'OCFS, il Dipartimento dell'istruzione dello Stato di New York, l'Ufficio per la salute mentale dello Stato di New York e altri soggetti interessati all'infanzia continueranno a collaborare con i genitori e i fornitori per ottenere programmi più efficienti e di qualità.

Molti dei partner di questa sovvenzione sono membri del Consiglio consultivo del Governatore per la prima infanzia e della Task Force del Governatore per la disponibilità di servizi di assistenza all'infanzia. Il lavoro completerà gli obiettivi della Task Force di ridurre i deserti dell'assistenza all'infanzia e di lavorare con le famiglie per valutare e soddisfare le loro esigenze di assistenza e istruzione precoce.

L'OCFS lancerà un comitato consultivo per i genitori

New York ha tempo fino al 2021 per attuare le disposizioni del Family First Prevention Service Act, un'importante riforma federale dell'assistenza all'infanzia che incentiva il mantenimento della famiglia dopo le denunce di abuso o negligenza e disincentiva il collocamento in case famiglia e in strutture di accoglienza.

L'OCFS sta sviluppando un Parent Advisory Board (PAB) composto da genitori naturali, affidatari (parenti e non) e adottivi, e da assistenti di parentela per ottenere il contributo di coloro che sono maggiormente interessati dai cambiamenti. Il PAB darà voce a:

  • Genitori/caregiver che sono coinvolti nel sistema di assistenza all'infanzia
  • Genitori affidatari (parenti e non) che sostengono e si prendono cura di un bambino in affidamento
  • Genitori adottivi che hanno adottato un bambino che era in affidamento
  • Assistenti familiari che si occupano del figlio di un parente

L'OCFS cerca il feedback dei genitori sulle esperienze con il sistema di assistenza all'infanzia e le raccomandazioni per migliorare il sistema e faciliterà l'attuazione delle iniziative statali e federali per migliorare la sicurezza, la permanenza e il benessere dei bambini e delle famiglie.

Il PAB sarà composto da un numero di membri non superiore a 15 e tutti i membri devono essere o essere stati coinvolti in precedenza nel sistema di assistenza all'infanzia in qualità di genitori, parenti/affidatari o genitori adottivi o che si occupano del figlio di un parente. I membri rappresenteranno ogni regione dello Stato e rifletteranno la costellazione di famiglie coinvolte nell'assistenza all'infanzia. Ai membri del PAB è richiesto un impegno di tre anni e saranno compensati per il tempo e gli spostamenti.

I genitori interessati a far parte del consiglio devono presentare domanda entro il 24 gennaio.

Richiedete un'applicazione.

L'Ufficio regionale di Buffalo presenta la "Giornata d'azione per l'assistenza all'infanzia".

Ufficio regionale di Buffalo sui presentatori della Giornata d'azione per l'assistenza all'infanzia - nominati nella didascalia
Nella foto (da sinistra a destra): Le licenzianti Andrea Weichmann-Duggan e Candice Thompson del team di verifica dei precedenti penali dell'Ufficio regionale di Buffalo, il direttore regionale Pat Harper e il supervisore del team di verifica dei precedenti penali Dennis Huff.

Man mano che i giorni si avvicinavano alla fine del 2019, c'era molto da fare e per Pat Harper, responsabile dell'ufficio regionale di Buffalo, questo includeva una presentazione per la "Giornata d'azione per l'assistenza all'infanzia" del 14 dicembre.

Tra i partecipanti c'erano i media e circa tre dozzine di fornitori di servizi di assistenza all'infanzia, compresi i membri della Task Force per la disponibilità di servizi di assistenza all'infanzia, istituita nell'ambito dell'Agenda delle donne del 2018 del governatore. La task force si concentra sullo sviluppo di soluzioni innovative per migliorare l'accesso a un'assistenza all'infanzia di qualità e a prezzi accessibili a New York.

Harper e il suo team dell'OCFS - il supervisore Dennis Huff e le licenziatarie Candice Thompson e Andrea Weichmann-Duggan - hanno affrontato di petto problemi e domande.

"Siamo venuti per fare chiarezza", ha detto Harper. "Ci impegniamo a sostenere i programmi di assistenza all'infanzia con informazioni e indicazioni per conformarsi alle normative statali".

Nei prossimi mesi, l'ufficio di Buffalo ha in programma altre presentazioni. Tra gli argomenti trattati:

  • Suggerimenti su come ottenere una visita di licenza di successo. La sessione intende fornire strategie per aiutare i fornitori di servizi per l'infanzia a prepararsi alle ispezioni. Includerà la spiegazione del ruolo del licenziante. Se un operatore ritiene che ci sia un errore, deve seguire la catena di comando - licenziante, supervisore, responsabile regionale - per cercare una soluzione.
  • Panoramica dei requisiti federali per l'autorizzazione completa dei precedenti e dei nuovi regolamenti statali. I fornitori hanno voce in capitolo nella formulazione dei requisiti e dei regolamenti in materia di autorizzazione di base durante un periodo di commenti pubblici. L'attuale periodo di commenti pubblici è terminato, ma l'OCFS può modificare i regolamenti in risposta ai commenti. In tal caso, anche queste revisioni saranno disponibili per commenti pubblici prima di diventare definitive.

Aggiornamento legislativo

  • Il Governatore ha posto il veto alla legge sulla stima dei costi dell'assistenza all'infanzia (A580/S245-A; Veto n. 197 del 2019): Questo disegno di legge avrebbe richiesto all'OCFS, in concomitanza con il processo di definizione delle tariffe di mercato, di condurre un nuovo studio e un'analisi sui costi effettivi sostenuti dai fornitori di servizi di assistenza all'infanzia e di pubblicare un rapporto ogni due anni. Il Governatore ha posto il veto alla legge perché non ha identificato una fonte di finanziamento necessaria per la sua attuazione.
  • Il Governatore ha posto il veto alla legge sul reinserimento dei giovani nell'affido (A7941/S6472; Veto n. 203 del 2019): Questo disegno di legge avrebbe ampliato l'idoneità a rientrare nell'affido come giovane adulto per i giovani di età compresa tra i 18 e i 21 anni che hanno lasciato l'affido dopo aver compiuto 16 anni, e per i giovani che sono stati precedentemente collocati in una struttura di sicurezza o in una struttura a sicurezza limitata della giustizia minorile, se il bambino è senza casa o a rischio di mancanza di casa. Nel suo messaggio di veto, il Governatore ha sostenuto l'obiettivo di fornire servizi appropriati ai giovani adulti a rischio di esclusione abitativa, ma ha osservato che il disegno di legge potrebbe essere letto in modo da richiedere il reinserimento in tali strutture di persone precedentemente collocate in strutture di giustizia minorile sicure o a sicurezza limitata, il che sarebbe inappropriato e incostituzionale. Inoltre, il Governatore ha osservato che il disegno di legge avrebbe sancito il diritto ai servizi di affido residenziale senza considerare altri servizi che potrebbero essere più efficaci per rispondere alle esigenze della persona e avrebbe imposto un significativo mandato non finanziato alle località senza fornire fondi specifici per sostenere i costi aggiuntivi.
  • Il governatore ha firmato la cosiddetta "legge sui coinquilini". (A4258/S4339; capitolo 624 del 2019): Questa proposta di legge chiarisce che il sussidio abitativo per i servizi di prevenzione può essere erogato a una famiglia o a un bambino indipendentemente dal fatto che viva con dei coinquilini.

Il DJJOY Crafty Kids è un successo annuale

Le temperature gelide e un rimorchio ribaltato sull'autostrada che porta all'Ufficio dei servizi per l'infanzia e la famiglia non hanno potuto fermare il tradizionale spettacolo di lavoro manuale e duro.

L'11 dicembre si è svolta l'annuale vetrina di artigianato natalizio degli studenti DJJOY, con un "vedi e vendi" prima delle vacanze. Nel corso del semestre, gli insegnanti DJJOY hanno spiegato e rivisto la sicurezza e i fondamenti degli strumenti, e poi gli studenti hanno realizzato i loro progetti. Tra gli oggetti c'erano oggetti realizzati con stampanti 3D, legno di scaffalatura riconvertito, grandi ricette di famiglia e una pressa per decalcomanie a caldo.

"È uno sforzo per ricordare la loro famiglia attraverso le ricette", ha detto Andrew Bucci, un insegnante professionale che ha supervisionato il progetto di un libro di cucina creativo con circa 40 ricette. Il libro comprendeva di tutto, dalle ali di pollo al formaggio grigliato alla torta di mirtilli rossi. Ne hanno realizzati alcuni per testarli e poi hanno pubblicato il loro libro.

Gli studenti hanno realizzato bellissimi tavolini in acero e noce, quercia e ciliegio, che sono stati venduti all'asta silenziosa.

Un'altra postazione offriva articoli personalizzati pronti per l'ordine - magliette a maniche lunghe, felpe, felpe con cappuccio e tazze - alla metà del prezzo di un gigante della vendita al dettaglio. Creavano disegni in digitale e in circa 30 secondi si aveva un regalo, alcuni con un cane o un gatto che augurava una "vacanza pelosa".

"Il design grafico in poche parole, più l'utilizzo per la musica o altri aspetti di intrattenimento", ha detto Nikki Jo Rotolo, specialista in attività ricreative.

I giovani del Red Hook Residential Center hanno realizzato dei taglieri. I residenti di Brookwood hanno preso vecchi scaffali e palette di pino, li hanno piallati e hanno usato il legno per creare portabiglietti, grandi bastoncini di zucchero e decorazioni per candele.

Erano presenti anche cassette per piante, bonsai, calamite, pietre per il giardino e biscotti e pretzel di The Cookie Shack al "MacCormick Mac-Shack". È stato un buon modo per trovare un regalo e sostenere gli studenti che imparano un mestiere.

Vacanze 2019 al Goshen Secure Center

Chiese locali che cantano canzoni natalizie insieme ai volontari di YMCA.

Che cos'è la stagione delle vacanze senza le belle decorazioni intorno all'edificio e un po' di cucina casalinga? Il meraviglioso staff di cucina della Goshen Secure lo ha fatto di nuovo con un pranzo celebrativo che comprendeva alcuni piatti preferiti delle feste con tutte le guarnizioni e ottimi dolci portati dal personale. Il personale e i residenti si sono seduti insieme per partecipare e celebrare le festività natalizie.

Il personale di Goshen Secure con i regali
Il personale della Goshen Secure, Marilyn Jackson, il pastore Scharlise Dorsey, A.D. Stash e A.D. Johnson, espongono i regali di Natale per i residenti.

E cos'è la festa senza un po' di musica e di canzoni? Negli ultimi tre anni, i coristi di varie chiese locali e i volontari dell'YMCA hanno cantato canzoni stagionali presso il centro. Quest'anno tutti hanno cantato e il gruppo di volontari ha ricordato ai residenti che non sono stati dimenticati.

I residenti giocano a giochi ricreativi I residenti giocano a giochi ricreativi
I residenti giocano a giochi ricreativi.

Il pastore Scharlise Dorsey di una chiesa locale ha portato dei regali per ogni residente, tra cui un calendario da parete, un balsamo per le labbra, caramelle e altro ancora.

Durante le settimane delle vacanze, il personale ricreativo ha creato un programma per tenere occupati i residenti con una sana dose di competizione. Le attività comprendevano partite e tornei di pallacanestro e tennis, una gara di calcio con il "lancio più lungo", una gara di bench press, una gara di air hockey e ping pong, un torneo di Xbox, una gara di scacchi e una serata cinema.

E il centro non ha dimenticato il Capodanno. È stato servito un menu speciale e il 2 gennaio la squadra di basket "12 Rock" ha giocato contro i Goshen Lions, uno dei programmi di potenziamento.

Il vertice sulla permanenza nello Stato di New York si concentra sul collegamento tra prevenzione e permanenza

Partecipanti alla conferenza
Foto per gentile concessione della Fondazione Redlich Horwitz

Più di 180 leader provenienti da 16 contee dello Stato hanno partecipato all'annuale New York State Permanency Summit tenutosi ad Albany a dicembre. Il tema di quest'anno era "Pratiche trasformative nell'assistenza comunitaria e centrata sulla famiglia: Collegare prevenzione e pratiche di permanenza".

In collaborazione con l'Office of Children and Family Services, l'evento è stato sponsorizzato da Casey Family Programs e dalla Redlich Horwitz Foundation. Tra i partecipanti c'erano rappresentanti dei servizi sociali locali, del Tribunale per la famiglia, delle agenzie di prevenzione della comunità, dei caregiver e dei difensori.

L'intervento del dottor Roy Wade, professore assistente di pediatria presso il Children's Hospital di Filadelfia, si è concentrato sul modo in cui l'intersezione tra la povertà infantile e le esperienze avverse dell'infanzia influiscono sul sistema di assistenza all'infanzia.

Il vertice ha messo in evidenza i servizi e le strategie per prevenire gli ingressi non necessari nell'affido. I workshop informativi hanno incluso:

  • Come valutare l'offerta di servizi di prevenzione della vostra contea
  • Prospettive degli elettori: Cosa funziona e cosa non funziona nei programmi di prevenzione
  • Opzione Kinship 101 per i giudici e il tribunale della famiglia
  • Coinvolgere la comunità di fede e i volontari per sostenere la prevenzione primaria
  • Migliori pratiche di prevenzione: Collaborare con le famiglie nelle iniziative di cambiamento della comunità
  • Guidare attraverso il cambiamento: 10 trucchi per accelerare i progressi e superare le resistenze
  • Mediazione per la permanenza e le 5 W del progetto di miglioramento dei tribunali
  • Prospettive degli elettori: Sostenere i caregiver di giovani con grandi esigenze

I partecipanti hanno anche avuto l'opportunità di sperimentare sessioni pratiche che hanno fornito strategie concrete per raggiungere gli obiettivi della contea di ridurre i collocamenti in contesti di assistenza congregata e aumentare il numero di giovani in assistenza parentale certificata. Dopo un incontro con il Commissario dell'OCFS Sheila Poole e il Vice Commissario Lisa Ghartey Ogundimu, le contee hanno partecipato a sessioni in cui hanno condiviso i loro progressi e collaborato sui metodi per superare gli ostacoli all'attuazione.

Registrati per votare