Newsletter dell'agenzia OCFS

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Sheila J. Poole, commissario
Febbraio 2021 - Vol. 6, n. 2
Tradurre

Messaggio del commissario

Febbraio è il Mese della Storia Nera, un momento per illuminare le vite e i contributi storici dei neri d'America e celebrare la cultura nera. La celebrazione di quest'anno è sostenuta da una nuova energia per il progresso dei diritti civili e dell'equità razziale, con una nuova amministrazione federale che ha già iniziato questo lavoro e proposte statali per far avanzare l'agenda della giustizia che è attesa da tempo.

Il tema della nostra celebrazione virtuale sarà "Onorare il passato, celebrare il presente e prepararsi per il futuro". La celebrazione del 24 febbraio sarà guidata dal team per la diversità dell'Ufficio regionale di Buffalo. Ascolteremo un ex collega, Greg Owens, e celebreremo la cultura nera con l'aiuto dei giovani delle nostre strutture per tutto il mese. Tenete d'occhio la pagina intranet dell'OCFS per i trivia, le proposte culturali e, naturalmente, le ricette!

Questo è anche il periodo dell'anno in cui siamo profondamente impegnati a portare avanti le nuove politiche e iniziative delineate nel discorso sullo Stato e nella proposta di bilancio esecutivo. Le iniziative dell'OCFS continuano a basarsi sul nostro lavoro di promozione dell'equità, della giustizia e della giustizia per i giovani e le famiglie che serviamo. Siamo entusiasti delle possibilità che abbiamo davanti e ansiosi di attuare queste proposte di trasformazione di cui leggerete in questa newsletter.

C'è anche grande ottimismo per l'inizio dei programmi di vaccinazione federali e statali, che rappresentano un raggio di luce alla fine di un tunnel molto lungo e buio. Anche se dobbiamo rimanere vigili nell'indossare le maschere e nel prendere le distanze sociali, questo sviluppo avvicina sempre di più la speranza di un ritorno alla normalità.

Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato duramente per sviluppare le proposte innovative che sono state presentate nella proposta di bilancio esecutivo di quest'anno. La ponderatezza e l'accuratezza dimostrano il vostro profondo impegno nella nostra missione comune di promuovere il benessere dei bambini, delle famiglie e degli adulti vulnerabili di New York. Non vedo l'ora di portare queste proposte al traguardo insieme a voi e di vederle realizzate a beneficio di tutti i newyorkesi.

Cordiali saluti,
Sheila J. Poole
Commissario

Articoli

Il governatore propone la riforma dell'assistenza all'infanzia, il sostegno all'assistenza all'infanzia e la chiusura di strutture nel bilancio esecutivo 2021

Il Governatore ha recentemente pronunciato il suo discorso sullo Stato e la sua proposta di bilancio esecutivo, tra l'incertezza sugli aiuti federali per i governi statali e locali e la necessità di riavviare e ricostruire l'economia di New York. Tuttavia, la proposta avanza nuove politiche e iniziative per servire meglio i bambini e le famiglie di New York.

Le iniziative proposte per l'assistenza all'infanzia mirano a promuovere il benessere di tutti i bambini e a favorire la giustizia razziale, sociale ed economica. Il governatore ha chiesto:

  • Eliminare la contenzione prona in tutti i contesti di assistenza all'infanzia e di giustizia minorile residenziale.
  • Creazione di una procedura "blind step-up" per determinare se un bambino ha bisogno di essere collocato in un centro di accoglienza; i decisori esaminerebbero solo i fatti rilevanti, senza alcuna informazione razziale, socio-economica o sull'orientamento sessuale/identità di genere.
  • Richiedere una formazione sui pregiudizi impliciti per tutto il personale addetto all'assistenza all'infanzia.
  • Richiedere l'implementazione a livello statale del programma Family Assessment Response nell'arco di tre anni.
  • Apportare modifiche legislative per garantire valutazioni tempestive e approvazioni del tribunale per i bambini affidati a programmi di trattamento residenziale qualificati.
  • Investimento di 40 milioni di dollari per istituire un tetto massimo per i sussidi ai genitori per l'assistenza all'infanzia.
  • Investimento di 6 milioni di dollari in sovvenzioni per creare nuovi programmi di assistenza all'infanzia in aree poco servite.
  • Espansione del credito per l'assistenza all'infanzia fornito dal datore di lavoro.
  • Istituire gruppi di lavoro permanenti per il settore dell'assistenza all'infanzia all'interno dei Consigli regionali per lo sviluppo economico.
  • Standardizzare e modernizzare il sistema di sussidi per l'assistenza all'infanzia per eliminare sprechi, duplicazioni e regole confuse per le famiglie.
  • Eliminare i controlli ridondanti che aumentano gli oneri amministrativi e i costi per i fornitori.

Inoltre, il bilancio del governatore include la proposta di chiudere il Goshen Secure Center, il Brentwood Residential Center, il Columbia Secure Center e il Red Hook Residential Center. Se da un lato questa proposta comporterà lo spostamento di giovani e personale dalle sedi attuali, dall'altro rappresenta un'importante pietra miliare nei nostri sforzi per ridurre il numero di giovani in collocamento, che è diminuito del 73% dal 2010. Sono già in corso sforzi per aiutare il personale interessato a trovare nuove opportunità all'interno del DJJOY, dell'OCFS o altrove nello Stato di New York.

Video anti-tratta dell'OCFS disponibili nell'ambito delle iniziative del Mese della Tratta di esseri umani di gennaio

Nell'ambito del Mese della Tratta di esseri umani di gennaio, nove nuovi video prodotti dall'OCFS e creati per la conferenza Making Connections: Navigating Social Media Safely with Youth sono ora disponibili sul nostro canale YouTube . Tutto il personale è invitato a vedere i video per saperne di più sulla tratta e sulle popolazioni che serviamo che sono più a rischio di essere vittime.

Inoltre, molti membri del personale si sono vestiti di blu per sensibilizzare l'opinione pubblica lunedì 11 gennaio, giornata nazionale di sensibilizzazione sulla tratta di esseri umani. Il mese scorso, inoltre, gli uffici regionali hanno organizzato iniziative come webinar, campagne sui social media, cartelloni pubblicitari e annunci sui giornali.

Anche la divisione Youth Development e Partnerships for Success dell'OCFS ha tenuto dei webinar nell'ambito del Mese della Tratta di esseri umani, che saranno pubblicati per la consultazione nell'HSLC. I video sono:

  • Processi di notifica relativi ai giovani sopravvissuti alla tratta - una panoramica dei diversi processi per i giovani sopravvissuti identificati alla tratta, compresi lo screening e la conferma.
  • Screening per la tratta dei giovani - una panoramica degli strumenti di screening della tratta richiesti dall'OCFS.
  • Raccolta dei dati Safe Harbour 2021 - una guida per completare la raccolta dei dati Safe Harbour, compresa una rassegna degli aggiornamenti 2021

La Divisione per l'assistenza all'infanzia e i servizi comunitari guarda con coraggio al futuro

La divisione Child Welfare and Community Services (CWCS) dell'OCFS è pronta a rispondere alla richiesta nazionale di trasformare il sistema di assistenza all'infanzia in un sistema per il benessere dei bambini e delle famiglie continuando a portare avanti la nostra agenda di giustizia sociale e razziale, concentrandosi su due priorità che miglioreranno significativamente la vita dei bambini e delle famiglie: la prevenzione primaria e la promozione della stabilità economica.

"Per troppo tempo, il sistema di assistenza all'infanzia ha lavorato con un approccio basato sul deficit individuale come causa della situazione delle famiglie", ha dichiarato Lisa Ghartey Ogundimu, vice commissario del CWCS. "È giunto il momento di riconoscere e affrontare le barriere di macrolivello al benessere - povertà, razzismo sistemico e disuguaglianza - e di cercare incessantemente interventi significativi per creare le condizioni affinché i bambini, le famiglie e le comunità possano prosperare senza danni in un sistema più giusto ed equo".

L'identificazione delle risorse comunitarie e lo sviluppo di partenariati diversificati tra i vari settori amplieranno i percorsi dei distretti e delle agenzie per sostenere i bambini e le famiglie. Rimanete sintonizzati per la newsletter invernale del CWCS, che approfondirà questi temi.

Il Mese della Storia Nera onorerà il passato, celebrerà il presente e si preparerà per il futuro

Febbraio è il Mese della Storia Nera. Ogni anno l'OCFS celebra i successi degli afroamericani.

Quest'anno la celebrazione sarà online dall'Ufficio regionale di Buffalo dell'OCFS. Il Comitato per la storia nera dell'ufficio di Western New York, in collaborazione con il Comitato per la diversità dell'OCFS, sta creando una celebrazione virtuale a livello statale del Mese della storia nera il 24 febbraio, dalle 12 alle 13, con il tema "Onorare il passato, celebrare il presente e prepararsi per il futuro".

Nelle settimane che precedono l'evento, tenete d'occhio la intranet per scoprire curiosità e fatti settimanali sulla storia nera. La celebrazione includerà un gioco divertente e interattivo per testare la conoscenza della storia nera.

Comprenderà anche:

  • un messaggio del Commissario Sheila J. Poole,
  • un discorso chiave del nostro ex collega dell'OCFS Greg Owens, vice commissario/direttore dell'Ufficio per la giustizia giovanile presso la Divisione dei servizi di giustizia penale dello Stato di New York,
  • una vetrina di contributi del personale e dei giovani delle strutture OCFS, tra cui poesie, arte e una rappresentazione culinaria di cibi culturalmente e storicamente significativi.

NOTIZIE SULLA STRUTTURA: Un potente murale creato dai giovani del MacCormick installato nella città di Ithaca

La sezione Press Bay Alley del centro di Ithaca ospita una nuova opera d'arte: un suggestivo murale che i residenti del MacCormick Secure Center hanno completato per il progetto murale Justice Walls 2020.

"Bravi ai giovani di MacCormick!", ha dichiarato il commissario dell'OCFS Sheila J. Poole. "Il murale ha un tale impatto e trasmette un significato a tutti coloro che lo vedono".

MacCormick è stato uno dei 20 progetti di murales selezionati per una sovvenzione di 200 dollari da Ithaca Murals, un'organizzazione che aiuta a finanziare più di 20 murales legati al patrimonio culturale e alla giustizia nell'area di Ithaca.

Il murale sarà giudicato da leader della giustizia dell'area di Ithaca e da rappresentanti delle organizzazioni co-sponsor, e il vincitore sarà annunciato nel marzo 2021. Diversi membri della comunità hanno già visitato il murale e scattato delle foto.

Congratulazioni a MacCormick per aver ricevuto la sovvenzione, complimenti ai residenti per il loro duro lavoro e in bocca al lupo per la competizione!

I giovani di Goshen celebrano la Giornata del MLK con poesie e scritti

Per celebrare la Giornata del Dr. Martin Luther King, Jr. gli studenti di Goshen hanno partecipato a un concorso di poesia/scrittura sul leader dei diritti civili.

Ogni studente ha fatto ricerche sulla vita del Dr. King durante le lezioni di inglese e di storia e ha estratto brani dai suoi insegnamenti da includere nei propri scritti (vedi sotto).

Il personale di Goshen aveva due obiettivi principali per il progetto: che i giovani impegnati in questa attività fossero ulteriormente istruiti sulle opere del Dr. King e sull'impatto che ha avuto sulla società americana e che, attraverso la loro ricerca e le varie lezioni, gli studenti fossero rafforzati dall'idea che anche loro possono realizzare grandi cose.

Ho un sogno

Come il Dr. King ho un sogno
Che la polizia smetta di uccidere
persone di colore e che la mia razza
non debba protestare. Come il Dr. King
ho il sogno che le regine nere
smettano di usare droghe e di vendere
loro stesse. Come il Dr. King, ho un sogno
che il sistema
smetta di distribuire ergastoli
alla razza nera. Come il Dr. King
ho un sogno: che i giovani neri
mettano giù le armi e
smettano di uccidersi a vicenda. Come il Dr. King
ho il sogno che i criminali
abbiano il diritto di votare
per chi ritengono debba essere
presidente.

Le riforme delle norme sulle persone bisognose di supervisione hanno avuto successo nel primo anno di vita

I giovani che sono stati ritenuti dai tribunali persone bisognose di supervisione (PINS) non hanno commesso un reato, ma il loro comportamento è dirompente (non seguono le regole a casa, abbandonano la scuola o scappano) e alcune famiglie possono sentirsi sopraffatte.

Sebbene lo Stato di New York abbia posto fine all'uso della detenzione sicura e del collocamento statale per i PIN molti anni fa, i giovani potevano ancora essere mandati in detenzione non sicura e collocati in affidamento per assenze ingiustificate, fughe o "incorreggibilità", ha dichiarato il vice commissario dell'OCFS, Nina Aledort. "I giovani detenuti o sottoposti a PINS erano sproporzionatamente neri o latini, e spesso rimanevano in affidamento fino all'uscita dall'assistenza e a un'età adulta precaria".

Nell'ambito della riforma della giustizia minorile in corso, nel 2019 New York ha modificato le leggi PINS per porre fine all'uso della detenzione e ha eliminato l'assenteismo come motivo per collocare un giovane in affidamento. Inoltre, l'innalzamento dell'età ha posto fine a tutti i fondi statali che sostenevano il collocamento di giovani per PINS e i criteri di finanziamento per le risposte basate sulla comunità nel programma di supervisione e trattamento dei minori (STSJP) sono stati ampliati per le contee.

"Questo cambiamento ha aiutato le parti interessate a esaminare attentamente le ragioni per cui i giovani sono stati portati davanti a un giudice per un comportamento non criminale", ha detto Nina. "È stata un'opportunità per rivedere i giovani che scappano dal loro stato di fuori controllo come potenziali vittime della tratta sessuale e ha rafforzato la necessità di cercare ed esaurire tutte le opzioni a livello comunitario prima di collocare un giovane".

Con la nuova legge, i giovani affidati a strutture di accoglienza a causa di PINS "sono crollati", ha detto Nina, aggiungendo che questo potrebbe essere dovuto in parte al COVID e in parte a un nuovo modo di pensare e rispondere ai giovani e alle famiglie.

"Le modifiche apportate alla legge hanno messo dei rallentamenti nel processo che permettono di pensare che i giovani possano essere feriti e spaventati piuttosto che difficili e autodistruttivi. Questo cambia la risposta e vediamo un cambiamento positivo".

Iris Popkin della Commissione per i ciechi compie 50 anni nella classe di longevità 2021

Iris Popkin, che ha da poco compiuto 50 anni come dipendente dell'OCFS, è diventata consulente per la riabilitazione professionale nel 1971 presso l'allora Commissione per i Ciechi e gli Ipovedenti del Dipartimento dei Servizi Sociali dello Stato di New York, e non si è mai guardata indietro.

"Quando ho iniziato, non avrei mai pensato di rimanere qui così a lungo", ha detto Iris. "Mi piace. Sento di essere produttivo e di aiutare le persone".

Iris ha un carico di circa 100 persone in qualsiasi momento e dice che le telefonate migliori sono quelle che arrivano all'improvviso. Le persone che ha aiutato chiamano solo per chiacchierare e ringraziarla di nuovo. Ricorda un'adolescente che "... avrebbe potuto andare da una parte o dall'altra e invece si è trasformata".

Iris è stata una dei 74 dipendenti dell'OCFS premiati a gennaio con il premio per l'anzianità di servizio. I commissari aggiunti hanno usato parole come dedizione, impegno e determinazione per descrivere coloro che fanno parte dell'agenzia da 25 anni o più. (Di seguito l'elenco completo delle persone che festeggiano un traguardo di cinque anni).

"Non visitate il sito web dell'Ufficio del Comptroller per almeno un altro decennio", ha scherzato il Commissario Sheila J. Poole durante la cerimonia virtuale. Il commissario "spera in giorni più felici e soleggiati" e ha aggiunto: "Mi rende così felice vedere i vostri volti... è come se fossimo insieme come una famiglia".

Iris non ha intenzione di fermarsi al suo anniversario d'oro ed è soddisfatta dell'evoluzione dell'agenzia. Quando ha iniziato, c'erano pochissimi supervisori donna, mentre ora, ha detto, la situazione si è "aperta enormemente" in termini di genere e razza.

"Mi sento come un dinosauro", ha scherzato, ricordando quando tutti i casi venivano svolti su carta prima del passaggio ai computer. E dice che continuerà a lavorare "finché potrò". Sono sano e produttivo".

Premi per l'anzianità di servizio
50 anni
  • Iris Popkin (Commissione per i ciechi)
40 anni
  • John Armao (Amministrazione)
  • Barbara Campbell (Commissione per i ciechi)
  • Mark Ciovacco (DJJOY)
  • William Finamore (Assistenza all'infanzia)
  • Barbara Kellerman (Commissione per i ciechi)
  • Susan Lederer (Commissione per i ciechi)
  • Nancy Levy (Commissione per i ciechi)
  • Janet Sapio-Mayta (Bambini & Famiglie)
35 anni
  • Derwin Bannerman (DJJOY)
  • Maureen Banuls (Amministrazione)
  • Tammy Eriksen (assistenza all'infanzia)
  • Craig Galarneau (Commissione per i ciechi)
  • John Johnson (DJJOY)
  • Linda Prokorym (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Cynthia Rivera (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Anita Sapio (DJJOY)
30 anni
  • Francesco Bianco Jr. (DJJOY)
  • Larry Carpenter (Assistenza all'infanzia)
  • David Colombo (DJJOY)
  • Miguel Colon (DJJOY)
  • Addison Cunningham (DJJOY)
  • Mark Davis (DJJOY)
  • Deborah Fischer (Assistenza all'infanzia)
  • Maith Fleming (Amministrazione)
  • Frances Franco-Montero (Assistenza all'infanzia)
  • Angela Gordon (Amministrazione)
  • Scott Handy (DJJOY)
  • Mary Hendee (DJJOY)
  • Victoria Hunt (DJJOY)
  • Eric Jensen (DJJOY)
  • Deresse Kesela (Assistenza all'infanzia)
  • Karen Kocienski (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Beth McCarthy (Amministrazione)
  • Michael Miller (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Harold Milton (DJJOY)
  • Billy Moss (DJJOY)
  • Emy Murphy (Amministrazione)
  • Mary Muzio (Amministrazione)
  • Penni Orlando (Assistenza all'infanzia)
  • Eddie Parker Jr. (DJJOY)
  • Denise Pitcher (DJJOY)
  • Sandra Robertson (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Vanessa Smythe (DJJOY)
  • Jean Tatko-Gile (Amministrazione)
  • Beth Warner (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
25 anni
  • Thomas Callan (DJJOY)
  • Vincent Carioscia (DJJOY)
  • Lorraine Clark (DJJOY)
  • Keith Collins (DJJOY)
  • Steven Connolly (Legale)
  • Stephanie Donato (Amministrazione)
  • Christopher Dunlavey (DJJOY)
  • Eric Elliott (DJJOY)
  • Shelly Fiebich (Assistenza all'infanzia & Community Serv)
  • Briggie Griffin-Glover (DJJOY)
  • Michele Harris (DJJOY)
  • Jim Hart Jr, (Assistenza all'infanzia)
  • Christina Hernandez (DJJOY)
  • Cheryl Hunter (Commissione per i ciechi)
  • Kathy Jones (YDAPS)
  • Willie Kirkland (DJJOY)
  • Belinda Lopez (Legale)
  • Scott McCain (DJJOY)
  • Bill McMorris (DJJOY)
  • Nancie Saphara (DJJOY)
  • Shane Spaker (DJJOY)
  • Clayton Spruill (DJJOY)
  • Sonia Tate (YDAPS)
  • Jorge Thorpe (DJJOY)
  • John Udochi (Legale)
  • Dawn Vanderwater (DJJOY)
  • Eric Warner (DJJOY)
  • Eric Williams Sr. (DJJOY)

Due nuovi borsisti entrano a far parte delle divisioni OCFS per l'assistenza all'infanzia e per la pianificazione strategica e lo sviluppo delle politiche

Diamo il benvenuto a due nuovi borsisti OCFS del Center for Women in Government and Civil Society dell'Università di Albany.

Rachel Craig sta lavorando per conseguire un master in salute pubblica. È entrata a far parte della Division of Child Care Services (DCCS) dell'OCFS, è specializzata in comportamento sociale e salute della comunità e sta conseguendo un certificato di laurea in salute materno-infantile. Ha lavorato come educatrice sanitaria e ha insegnato educazione alla sessualità e alla salute in generale a varie comunità, oltre a essere assistente a progetti di ricerca per il programma Maternal and Child Health dell'Università di Albany.

Catherine Kramer è dottoranda presso la School of Social Welfare dell'Università di Albany ed è entrata a far parte dell'OCFS come borsista per le donne e le politiche pubbliche. Catherine ha lavorato con bambini, giovani e famiglie come assistente sociale clinico e ha perseguito progetti e pratiche organizzative e comunitarie che assicurano uno sviluppo sano e opportunità per tutti i giovani. Lavora all'interno dell'Ufficio di pianificazione strategica e sviluppo delle politiche per supportare il lavoro dell'Ufficio di analisi delle politiche e dell'Ufficio di valutazione della ricerca e analisi delle prestazioni.

Un albero di San Valentino?

Non capita tutti i giorni di vedere un albero di San Valentino, ma è proprio quello che si trova in uno schedario della Division of Child Care Services (DCCS) dell'OCFS.

Sempre animata e vivace con decorazioni durante tutto l'anno, la divisione ha dato una nuova svolta alla festa del cuore.

L'albero fa sorridere chi lo vede e il biglietto in basso dice "DECORATEMI", che riflette l'approccio coerente del DCCS verso l'unità, il divertimento e la collaborazione. Durante una pandemia, questo stile è particolarmente stimolante!

Quale sarà la prossima idea della DCCS? Forse a marzo vedremo un albero con trifogli e folletti.