Newsletter dell'agenzia OCFS

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Sheila J. Poole, commissario
Aprile 2021 - Vol. 6, n. 4
Tradurre

Messaggio del commissario

Saluti e buona primavera a tutti voi. Questo è un periodo di nuovi inizi, in cui la terra si risveglia dal suo sonno invernale, con gli alberi che germogliano e i fiori che compaiono. Allo stesso modo, con la diminuzione delle infezioni da COVID-19 e l'aumento del numero di persone vaccinate, stiamo vivendo un nuovo inizio, con un maggior numero di persone che tornano in ufficio e si dedicano alle attività sportive, culturali e ricreative che erano state sospese nell'ultimo anno.

Ora possiamo vedere la luce alla fine del tunnel della pandemia e possiamo iniziare il processo di guarigione dopo un anno traumatico. La pandemia è stata particolarmente difficile per i bambini, con l'apprendimento online e l'isolamento dai coetanei. I bambini vittime di abusi possono essere stati messi in quarantena nelle loro case, fuori dalla vista dei segnalatori.

Aprile è il mese della prevenzione degli abusi sui minori, che è al centro della nostra missione: mantenere i bambini e le famiglie al sicuro. Questo è il nostro obiettivo ogni mese dell'anno e il motivo per cui investiamo centinaia di milioni di dollari nella prevenzione. Quest'anno, più che mai, dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per garantire che i programmi che supervisioniamo siano in grado di identificare le famiglie a rischio e di fornire loro il sostegno necessario per ricominciare da capo.

Spero che vi unirete a noi il 1° aprile, "Wear Blue Day", e indosserete qualcosa di blu per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle iniziative di prevenzione degli abusi sui minori. Unitevi a noi e vestitevi di blu anche il 20 aprile, quando l'OCFS organizza l'evento del Mese della Prevenzione dell'Abuso sui Bambini. Naturalmente pianteremo anche delle girandole, un modo semplice per ricordare a noi stessi e alle nostre comunità che ogni bambino merita un'infanzia felice e spensierata.

Grazie per tutto ciò che fate per promuovere la sicurezza, la permanenza e il benessere dei nostri concittadini di New York. Desidero ringraziare in particolare il nostro personale del Registro Centrale degli Abusi e dei Maltrattamenti sui Minori, che ogni giorno è in prima linea nella lotta contro gli abusi sui minori, e tutti i nostri professionisti dell'assistenza all'infanzia che hanno dedicato la loro carriera a rendere New York un luogo più sicuro per tutti i bambini. Mentre continuiamo il nostro lavoro critico durante il Mese nazionale della prevenzione degli abusi sui minori, incoraggiamo gli altri a tenere gli occhi aperti sul benessere di tutti i bambini: meritano il nostro meglio.

Cordiali saluti,
Sheila J. Poole
Commissario

Articoli

Il ricco programma del Vertice sulla prevenzione si concentra sul miglioramento del benessere dei bambini e delle famiglie

"Diventa elettricista di te stesso"

John Thompson, specialista dell'educazione principale presso la SUNY Albany Research Foundation, ha aperto il vertice sulla prevenzione dell'OCFS proponendo alcune riflessioni di David Byrne, ex cantante dei Talking Heads. Byrne ha riflettuto su come è cablato il cervello e se possiamo diventare il nostro elettricista e ricablarlo per pensare in modo innovativo. Sente che possiamo cambiare e che possiamo spostare le montagne.

Il discorso di benvenuto del commissario Poole ha fatto eco a questa idea per gli oltre 200 partecipanti, chiedendo alle persone di fermarsi e ricordare che un anno fa abbiamo vissuto l'inizio di un profondo periodo di oscurità.

"Spero che, dando il via al vertice di oggi, tutti voi iniziate a percepire un senso di speranza e di rinnovamento", ha dichiarato il commissario. "Prendetevi un momento per riconoscere voi stessi per i vostri momenti eroici, ogni persona in questa chiamata: tutti abbiamo fatto ciò che dovevamo fare. Non abbiamo messo in pausa il nostro altro lavoro durante la pandemia".

Il personale è stato innovativo. "Pensate a ciò che abbiamo fatto nel 2020 e immaginate cosa possiamo fare nel 2021 e oltre. Sono molto entusiasta delle possibilità", ha osservato.

Lisa Ghartey Ogundimu, vice commissario della Division of Child Welfare and Community Services dell'OCFS, ha ricordato di aver sentito una volta la frase "non sprecare una crisi", ovvero imparare il più possibile da una crisi e uscirne trasformati.

"Abbiamo bisogno del vostro aiuto: siate coraggiosi e creativi. Forse ci fermiamo e chiediamo alle nostre famiglie: "Di cosa hai bisogno, come stai soffrendo e come posso aiutarti?".

Il relatore, il dottor Bart Klika, nella foto a sinistra e responsabile della ricerca di Prevent Child Abuse America, ha illustrato i passi da compiere per rispondere alle esigenze dei bambini, delle famiglie e della comunità e per creare sistemi equi di assistenza e sostegno per la crescita dei bambini e delle famiglie.

L'impressionante lista di relatori comprendeva Clare Anderson, senior policy fellow, Chapin Hall dell'Università di Chicago; Keith Little, presidente e amministratore delegato di SCO Family of Services; ed Elizabeth Wolkomir, assistente del commissario dell'amministrazione per i servizi all'infanzia della città di New York. Tra gli argomenti trattati, i modelli di pratica basati sulla comunità, la transizione dell'affido all'assistenza gestita da Medicaid, gli interventi di gruppo basati sull'attaccamento, le risorse per la pianificazione della comunità e il divieto della contenzione prona.

In arrivo il nuovo piano del Fondo per la cura e lo sviluppo dell'infanzia

L'OCFS amministra il Child Care and Development Fund (CCDF), una sovvenzione federale a blocchi da 8,7 miliardi di dollari che fornisce risorse agli enti statali, territoriali e tribali per consentire ai genitori a basso reddito di lavorare o di seguire corsi di istruzione e formazione, in modo da poter sostenere meglio le loro famiglie. Il programma fornisce inoltre finanziamenti per migliorare la qualità dell'assistenza all'infanzia per tutti i bambini dello Stato di New York. Nel 2020, lo stanziamento del CCDF di New York è stato di 456 milioni di dollari.

Il piano CCDF è un accordo tra l'agenzia principale e il governo federale sulle modalità di gestione dei programmi CCDF. Il piano triennale copre gli anni fiscali federali 2022-2024 (1 ottobre 2021-30 settembre 2024).

Il vice-commissario della Division of Child Care Services, Janice Molnar, ha dichiarato che gli obiettivi del CCDF sono

  • promuovere la scelta dei genitori;
  • contribuire a fornire un'assistenza all'infanzia di alta qualità;
  • aumentare gli standard di salute e sicurezza; e
  • aumentare il numero di bambini a basso reddito in contesti di assistenza all'infanzia di alta qualità, rendendo il contributo delle principali parti interessate fondamentale per il successo del programma.

Le audizioni pubbliche per il CCDF, che quest'anno si sono svolte in modo virtuale, sono previste per il 3, 4 e 6 maggio. Saranno offerte sessioni diurne e notturne per consentire ai fornitori di servizi per l'infanzia e ai genitori che lavorano di partecipare. I suggerimenti saranno incorporati nel rapporto inviato all'Ufficio federale per l'assistenza all'infanzia entro il 1° luglio.

L'OCFS ha già organizzato altri incontri per discutere il piano e ricevere feedback, tra cui il 4 febbraio con il Consiglio consultivo per la prima infanzia dello Stato di New York e il 13 marzo con i membri del Consiglio consultivo dei genitori della divisione Child Welfare and Community Services. L'OCFS si incontrerà all'inizio di aprile con tre delle nazioni tribali situate nello Stato di New York.

La Divisione per lo Sviluppo dei Giovani e i Partenariati per il Successo saranno protagonisti di StoryCorps nazionale

In occasione del 20° anniversario dell'approvazione del Trafficking Victims Protection Act, l'Ufficio sulla tratta di persone (OTIP) del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti e l'Amministrazione per i Nativi Americani stanno collaborando con StoryCorps, un progetto nazionale di storia orale, per registrare e conservare le storie della comunità anti-tratta.

Il 16 aprile, una conversazione sulla tratta dei giovani tra il vice commissario della Division of Youth Development and Partnerships for Success (YDAPS) Nina Aledort e Madeline Hehir, direttrice del Bureau of Health and Well-Being della YDAP, sarà registrata e presentata su StoryCorps, che riunisce le persone, due alla volta, per registrare conversazioni sulla loro vita. Le registrazioni sono poi conservate presso la Biblioteca del Congresso.

"Sono stata entusiasta che l'OTIP mi abbia chiesto di partecipare per discutere di un argomento che mi appassiona così tanto", ha dichiarato Madeline. "È un onore sostenere i sopravvissuti alla tratta e condividere le nostre esperienze con gli altri".

Da marzo a luglio, StoryCorps raccoglierà storie orali attraverso conversazioni con coloro che hanno informato, plasmato e contribuito ai successi del settore anti-tratta negli ultimi due decenni, insieme alle storie dei sopravvissuti alla tratta.

"La conversazione non sarà un copione", ha detto Nina, "ma intendiamo discutere di come il lavoro sia cresciuto e cambiato nel tempo, dei progressi che abbiamo fatto, delle nostre sfide per capire quali programmi siano utili, di come costruire una comunità di pratica, di come i giovani abbiano influenzato il nostro pensiero e del cambiamento dei cuori e delle menti di molti adulti che spesso vedevano i sopravvissuti come complici dei loro stessi abusi".

Le girandole e il blu segnano il mese della prevenzione degli abusi sui minori

Aprile è il Mese della Prevenzione degli Abusi sui Bambini e l'OCFS celebrerà il mese indossando il colore blu il 1° e il 20 aprile, piantando o facendo girare girandole, un segno di fantasia infantile, illuminando di blu vari punti di riferimento dello Stato di New York il 14 aprile e ospitando un evento speciale il 20 aprile a mezzogiorno.

La presentazione virtuale, "Fattori protettivi: Strategie comprovate per ridurre gli abusi sui minori", vedrà la partecipazione della dott.ssa Melissa T. Merrick, presidente e CEO di Prevent Child Abuse America (a destra); Tim Hathaway, direttore di Prevent Child Abuse New York; il commissario Poole e Lisa Ghartey Ogundimu, vice commissario della divisione Child Welfare and Community Services. Tutti sono invitati e, indipendentemente dal fatto che la fotocamera del computer sia accesa o meno, vi invitiamo a vestirvi di blu per la giornata nazionale "Wear Blue Day", che l'OCFS celebra il 20 aprile.

L'OCFS celebra anche il Mese della Prevenzione dell'Abuso sui Bambini con

  • un proclama del governatore che celebra ufficialmente il mese,
  • un messaggio di attesa preregistrato al Call Center dei Servizi Umani, sia in inglese che in spagnolo, che ci ricorda che il COVID-19 ha reso la genitorialità ancora più difficile,
  • le piantine di girandola alla fine di marzo, e
  • più post sui social media che includano l'hashtag #GreatChildhoodsNY .

Se voi o qualcuno che conoscete ha bisogno di sostegno, chiamate il numero 1-800 CHILDREN o 1-800-244-5373.

L'OCFS ha celebrato il Mese della Storia della Donna e il Mese dell'Apprezzamento dell'Assistente Sociale

Il mese di marzo ha segnato due importanti celebrazioni: Il Mese dell'Apprezzamento dell'Assistente Sociale e il Mese della Storia delle Donne, o come alcuni lo chiamano, il Mese della Storia delle Donne.

Per il Mese dell'Apprezzamento degli Assistenti Sociali, l'OCFS ha reso omaggio agli assistenti sociali del personale elencando i loro nomi sulla rete intranet. Se non avete visto il vostro nome e volete aggiungerlo, contattate l'Ufficio informazioni pubbliche all'indirizzo info@ocfs.ny.gov.

L'Ufficio regionale di New York City, in collaborazione con l'Ufficio per la diversità, l'equità e l'inclusione dell'OCFS, ha ospitato a fine marzo una celebrazione della Women's HerStory e del Social Worker Appreciation Month. L'evento comprendeva una mostra virtuale di donne che hanno dato un contributo positivo alla nostra società e un discorso di Linda Lausell Bryant, Ph.D., M.S.W., B.A., docente master e professore clinico associato presso la NYU Silver School of Social Work (a destra). Si è soffermata sulla storia delle donne e degli assistenti sociali che hanno contribuito a liberare le persone dalle barriere e a metterle in grado di effettuare i cambiamenti necessari per condurre una vita di successo.

"Le donne sono importanti", ha detto Linda. "Abbiamo un valore. Siamo brillanti, potenti e fantastici".

L'autrice ha inoltre ricordato che, sebbene le donne rappresentino più della metà della popolazione terrestre, un mese dedicato a loro indica che i progressi sono ancora necessari.

"Abbiamo bisogno di una prospettiva più ampia", ha detto, aggiungendo che l'obiettivo è che le donne abbiano un posto nella società che non abbia bisogno di un mese per celebrarle. Tuttavia, allo stesso tempo, "voglio che apprezziamo il riconoscimento e la convalida".

Il Centro residenziale Harriet Tubman celebra il Mese della Storia delle Donne con cucina e teatro

In occasione del Mese della Storia delle Donne, a marzo, i residenti del Centro residenziale Harriet Tubman hanno recitato la commedia "Failure is Impossible" di Rosemary H. Knower, che illustra il dibattito sul suffragio femminile. L'opera è stata rappresentata per la prima volta nel 1995 nell'ambito della commemorazione del 75° anniversario del 19° emendamento presso l'Archivio Nazionale. I giovani hanno indossato abiti d'epoca per la rappresentazione. Lisa Vitale, regista dello spettacolo e insegnante alla Harriet Tubman, ha fatto un ottimo lavoro per organizzare e motivare le ragazze.

Anche il programma culinario del centro ha continuato la sua tradizione di esplorazione della cultura attraverso la cucina. Con l'aiuto degli studenti di cucina, il cuoco del centro ha selezionato piatti d'epoca dal Women's Suffrage Cookbook, curato da Hattie A. Burr e pubblicato nel 1886, da preparare per i giovani e il personale durante la celebrazione del 25 marzo.

I residenti del MacCormick Secure Center completano un altro splendido murale

Proseguendo la collaborazione con Ithaca Murals, il MacCormick Secure Center installerà un secondo murale, qui sopra, nel centro di Ithaca.

Ithaca Murals è un'organizzazione che contribuisce a finanziare più di 20 murales legati al patrimonio culturale e alla giustizia nell'area di Ithaca, nell'ambito di una campagna denominata Justice Walls. Questa sarà la seconda installazione di MacCormick nell'ambito del progetto.

Le date di installazione e di inaugurazione sono in fase di definizione, quindi restate sintonizzati sui prossimi numeri di questa newsletter per vedere il murale nel suo pieno splendore all'aperto.

Congratulazioni all'insegnante di arte di MacCormick Michelle Harty e ai suoi studenti di grande talento!

Settimana dell'empowerment familiare - Domande dei campi OCFS

La settimana dell'empowerment familiare, organizzata a marzo da Famiglie insieme nello Stato di New York, ha incluso una serie di incontri con le famiglie e i giovani per condividere le loro prospettive con i commissari e i legislatori dello Stato.

Il commissario Poole ha partecipato a un'assemblea cittadina sulla riforma dell'assistenza all'infanzia, insieme al presidente dell'Assemblea per i bambini e le famiglie Andrew Hevesi, e a una sulla giustizia giovanile con il senatore Jamal Bailey.

"C'è spazio per tutti nel settore dell'assistenza all'infanzia", ha dichiarato il commissario Poole. "Siamo qui per servire il pubblico e questo è il modo in cui vedo il nostro lavoro qui all'OCFS".

La chiusura per pandemia ha fatto sì che tutti si affannassero a cercare di mantenere l'apprendimento dei bambini, un territorio inesplorato. Le agenzie di assistenza all'infanzia si sono fermate o hanno chiuso, e la permanenza a casa è diventata la norma. Il commissario ha risposto a domande su tutto, dall'accesso ai computer alle chiamate alla linea diretta del Registro centrale dello Stato (SCR).

"Abbiamo lavorato molto per assicurarci che le famiglie non venissero messe da parte", ha detto ai presenti.

L'Assessore Hevesi è intervenuto sul bilancio e ha sostenuto l'OCFS. "Le controversie sono con la Divisione del Bilancio e con il Governatore, non con l'OCFS... ci sono soldi lì, dobbiamo riorientarli".

Il commissario Poole ha osservato che New York sta lavorando all'attuazione della legge sui servizi di prevenzione per le famiglie e che, con l'assistenza ai parenti e ai congregati, l'OCFS ha iniziato a condividere i dati per contea. "Abbiamo finito per fissare una soglia di riferimento. Nello Stato di New York, il 42% dei bambini affidati è stato affidato a parenti. Si tratta di un aumento drammatico e positivo".

Il comitato consultivo dei genitori dei servizi sociali e comunitari affronta politiche e protocolli

Il Parent Advisory Board (PAB) dell'OCFS, composto da 17 membri, si è riunito il 13 marzo per discutere di argomenti quali la proposta di eliminazione della contenzione prona, la riforma del Registro Centrale degli Abusi e dei Maltrattamenti sui Minori (SCR) a livello statale, la legge sui Servizi di Prevenzione per le Famiglie (Family First Prevention Services Act), il piano del Fondo per l'Assistenza e lo Sviluppo dell'Infanzia (CCDF) e la progettazione di un corso di formazione per i genitori che si occupano di giovani che si identificano come LGBTQ+, al fine di aumentare l'affermazione e ridurre pregiudizi e molestie.

Il PAB - composto da genitori naturali, adottivi e affidatari e da parenti - si occupa delle problematiche che le famiglie incontrano nel sistema di assistenza all'infanzia di New York. I membri forniscono contributi sulle proposte di regolamenti, politiche e protocolli che riguardano i bambini e le famiglie dello Stato di New York e suggeriscono modi per migliorare il benessere dei bambini.

"Siamo lieti che il nostro consiglio di amministrazione guidato dai genitori sia proattivo e parte integrante di ciò che facciamo attraverso il benessere dei bambini", ha dichiarato il vice commissario per il benessere dei bambini e i servizi comunitari (CWCS) Lisa Ghartey Ogundimu. "Dedicare tutto il tempo che hanno già dedicato e che dedicheranno dimostra l'importanza di questi argomenti".

Durante l'incontro virtuale, i membri del team senior del CWCS hanno fornito aggiornamenti sul loro lavoro, compresi gli sforzi per eliminare la contenzione prona (a faccia in giù) entro quest'estate in tutti i contesti di assistenza all'infanzia e di giustizia minorile residenziale. Hanno anche discusso della formazione sui pregiudizi impliciti per il personale dell'OCFS in tutto lo stato.

Il vice commissario per l'assistenza all'infanzia Janice Molnar ha illustrato gli obiettivi del CCDF e ha chiesto il feedback dei genitori sul piano. Per i dettagli si veda l'articolo relativo in questa newsletter.

Un grande ringraziamento ai genitori e al personale dell'OCFS che hanno contribuito a questo incontro produttivo.

La Divisione per lo sviluppo dei giovani e i partenariati per il successo hanno ospitato uno scambio di apprendimento con organizzazioni LGBTQ+ e fornitori di servizi di assistenza all'infanzia.

Il Parent Advisory Board (PAB) dell'OCFS, composto da 17 membri, si è riunito il 13 marzo per discutere di argomenti quali la proposta di eliminazione della contenzione prona, la riforma del Registro Centrale degli Abusi e dei Maltrattamenti sui Minori (SCR) a livello statale, la legge sui Servizi di Prevenzione per le Famiglie (Family First Prevention Services Act), il piano del Fondo per l'Assistenza e lo Sviluppo dell'Infanzia (CCDF) e la progettazione di un corso di formazione per i genitori che si occupano di giovani che si identificano come LGBTQ+, al fine di aumentare l'affermazione e ridurre pregiudizi e molestie.

Il PAB - composto da genitori naturali, adottivi e affidatari e da parenti - si occupa delle problematiche che le famiglie incontrano nel sistema di assistenza all'infanzia di New York. I membri forniscono contributi sulle proposte di regolamenti, politiche e protocolli che riguardano i bambini e le famiglie dello Stato di New York e suggeriscono modi per migliorare il benessere dei bambini.

"Siamo lieti che il nostro consiglio di amministrazione guidato dai genitori sia proattivo e parte integrante di ciò che facciamo attraverso il benessere dei bambini", ha dichiarato il vice commissario per il benessere dei bambini e i servizi comunitari (CWCS) Lisa Ghartey Ogundimu. "Dedicare tutto il tempo che hanno già dedicato e che dedicheranno dimostra l'importanza di questi argomenti".

Durante l'incontro virtuale, i membri del team senior del CWCS hanno fornito aggiornamenti sul loro lavoro, compresi gli sforzi per eliminare la contenzione prona (a faccia in giù) entro quest'estate in tutti i contesti di assistenza all'infanzia e di giustizia minorile residenziale. Hanno anche discusso della formazione sui pregiudizi impliciti per il personale dell'OCFS in tutto lo stato.

Il vice commissario per l'assistenza all'infanzia Janice Molnar ha illustrato gli obiettivi del CCDF e ha chiesto il feedback dei genitori sul piano. Per i dettagli si veda l'articolo relativo in questa newsletter.

Un grande ringraziamento ai genitori e al personale dell'OCFS che hanno contribuito a questo incontro produttivo.