Notizie e note sull'assistenza all'infanzia

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Sheila J. Poole, commissario
settembre 2021 - Vol. 5, n. 3
Tradurre

Messaggio del Vice Commissario

Un messaggio del vice commissario Lisa Ghartey Ogundimu

È arrivato l'autunno e con esso la maggior parte degli studenti che tornano a studiare di persona. Mentre molti genitori sono sollevati dal fatto che i loro figli siano tornati in un ambiente strutturato dove possono interagire con gli insegnanti e i coetanei, altri continuano a essere preoccupati per la sicurezza dei loro figli, dato il rischio continuo di COVID-19 per i bambini piccoli non vaccinati e il rischio di infezioni da virus della variante delta per quelli vaccinati. Tuttavia, se i genitori che non si sentono a proprio agio con il ritorno alla scuola di persona tengono i figli a casa, corrono il rischio di essere chiamati dal Registro Centrale degli Abusi e dei Maltrattamenti sui Minori (SCR) dello Stato di New York?

La Division of Child Welfare and Community Services (CWCS) discuterà queste preoccupazioni con il nostro Parent Advisory Board e si impegna a lavorare con loro e con i nostri partner del Dipartimento dell'Educazione per creare soluzioni praticabili a questa complessa situazione. Ci stiamo anche concentrando sul reinserimento degli studenti che non hanno partecipato all'apprendimento virtuale nell'ultimo anno e mezzo, riconoscendo l'importanza di collaborare con le famiglie per fornire il supporto e i servizi necessari.

Settembre è anche il mese in cui celebriamo i nostri assistenti familiari. Mentre ci avviciniamo all'attuazione della legge sui servizi di prevenzione per le famiglie, riconosciamo il ruolo critico di queste persone - nonni, zii e amici di famiglia - nel tenere i bambini fuori dal sistema di affido e nel creare famiglie affettuose e accoglienti. Riconosciamo i sacrifici di questi caregiver e li ringraziamo per la loro ispirazione e il loro amore. La loro dedizione a fornire ai bambini un'appartenenza familiare costituisce la base per ottenere risultati positivi nel corso della vita.

Lavoro critico per ridurre i traumi

Nella nostra ultima newsletter ho scritto dell'importanza di essere informati sui traumi in tutti gli aspetti del nostro lavoro e degli sforzi che New York sta compiendo per ridurre i traumi che troppi bambini subiscono nel sistema di assistenza all'infanzia. Oggi mi concentro su un'altra forma di trauma, altrettanto importante ma forse meno discussa: il trauma dovuto al fatto di non sapere chi siamo o a quale luogo apparteniamo.

Un esempio doloroso è rappresentato dal trauma storico dei nativi americani. La ricerca ha dimostrato che gli adulti nativi americani non ispanici sono portatori di "sintomi di perdita" storici (depressione, abuso di sostanze, pratiche genitoriali malsane e disoccupazione) dovuti alla trasmissione intergenerazionale del trauma di massa della perdita di terra, cultura e popolazione. I bambini e le famiglie coinvolte nella tutela dei minori vivono un'esperienza simile di disconnessione e trauma.

Per questo motivo, come professionisti del benessere dei bambini, è di vitale importanza impegnarsi in modo significativo con i bambini e le famiglie con cui lavoriamo. Come ho affermato nelle precedenti newsletter, i Segni di sicurezza sono un modo per far evolvere il nostro sistema verso un sistema di benessere per i bambini e le famiglie. Signs of Safety mette i bambini e chi se ne prende cura al centro della valutazione, del processo decisionale e della pianificazione. Vi invito a guardare questo video tratto da 2021 Online International Signs of Safety Gathering (a metà pagina), che mette in evidenza i traumi, l'importanza dell'appartenenza e il ruolo che i Signs of Safety e i professionisti del benessere dei bambini possono svolgere nel ridurre i traumi attraverso l'inclusione e il riconoscimento che tutti noi siamo "nati per appartenere".

In breve

Il comitato consultivo dei genitori dell'OCFS si concentra sulle pratiche informate al trauma

Il Comitato consultivo dei genitori (PAB) dell'OCFS si è riunito di recente e si è concentrato sulle pratiche dell'agenzia informate sui traumi. In base a una nuova legge che si concentra sulle esperienze infantili avverse (ACES), l'OCFS e tutte le agenzie che regolamenta devono diventare informate sui traumi, incentrate sui traumi e sulla guarigione.

La legislazione richiede all'OCFS e ad altre agenzie statali di educare genitori, tutori e altri sulle ACE, compresi gli eventi ambientali che possono influenzarle o portarle, l'importanza dei fattori protettivi e la disponibilità di servizi per i bambini a rischio o affetti da ACE.

Gli ACE possono influenzare lo sviluppo del cervello

Il PAB ha esplorato come le ACES possono influenzare i bambini, lo sviluppo del cervello e le reazioni del "cervello di sopravvivenza" e cosa comprende un modello di agenzia informato sui traumi, tra cui la guida e la comunicazione, le pratiche di assunzione e orientamento, la creazione di un ambiente sicuro e la collaborazione con i partner.

Il PAB approfondirà questo argomento acquisendo ulteriori prospettive sugli approcci informati al trauma sia per l'OCFS che per le sue agenzie regolamentate e formulerà raccomandazioni pratiche.

Celebrazione del Mese del Patrimonio Latinox

 

 

Sebbene il nome del tradizionale Mese dell'eredità ispanica stia cambiando, esso dura ancora dal 15 settembre al 15 ottobre, legato alle date di indipendenza di molti Paesi dell'America Latina, tra cui El Salvador, Guatemala, Costa Rica, Nicaragua, Honduras, Messico, Cile e Belize. Nel celebrare il mese, onoriamo le culture, i contributi e la resilienza delle comunità Latinx, ispaniche e latino-identificate.

L'OCFS celebra il Mese del Patrimonio Ispanico il 7 ottobre a mezzogiorno. Il tema di quest'anno è Esperanza: A Celebration of Hispanic Heritage and Hope.

Articoli

Lo Stato di New York è sulla buona strada per l'attuazione di Family First il 29 settembre

Mancano pochi giorni all'entrata in vigore del Family First Prevention Services Act (FFPSA), il 29 settembre 2021.

Lo Stato si prefigge di raggiungere l'obiettivo di non superare il 12% dei bambini in affidamento che vivono in comunità e almeno il 50% dei bambini in affidamento che vivono in affido familiare. Attualmente, il 41% dei bambini in affido è affidato a una risorsa di parentela e il 14% è in accoglienza collettiva.

"L'OCFS è impegnato a trasformare l'assistenza all'infanzia modernizzando e ampliando la gamma di programmi, supporti e servizi per la prevenzione, l'assistenza fuori casa e l'assistenza post-ospedaliera", ha dichiarato il commissario Sheila J. Poole. "Negli ultimi due anni, l'OCFS ha collaborato con molti stakeholder della comunità per elaborare strategie a sostegno di un'implementazione di successo di Family First".

La collaborazione con i dipartimenti locali dei servizi sociali (LDSS), le agenzie di volontariato, Casey Family Programs, Redlich Horwitz, Chapin Hall, il Council of Family and Child Caring Agencies (COFCCA), la New York Public Welfare Association (NYPWA), le agenzie statali consorelle e altri stakeholder interni ed esterni è stata fondamentale per una pianificazione più ampia e l'OCFS apprezza la loro dedizione, il loro impegno e il loro duro lavoro.

"Il lavoro si è basato su una visione condivisa per il miglioramento del sistema di assistenza all'infanzia, incentrata sul rafforzamento delle famiglie e delle comunità in cui vivono e sulla riduzione sicura della necessità di affidamento", ha dichiarato Gail Geohagen-Pratt, commissario associato del CWCS per l'attuazione e la responsabilità. "L'OCFS, i LDSS e le agenzie volontarie si sono concentrati sull'aumento del reclutamento e del mantenimento di genitori affidatari consanguinei e non, sulla revisione e sul perfezionamento dei protocolli di allontanamento e collocamento, sulla valutazione critica e sulla riprogettazione del sistema di assistenza congregata e sul potenziamento della nostra gamma di servizi di prevenzione".

Ulteriori modifiche legislative di Family First

Family First cambia anche il modo in cui gli Stati, i territori e le tribù possono spendere i fondi del Titolo IV-E. Gli Stati possono ora utilizzare i fondi del Titolo IV-E per i servizi di prevenzione per mantenere i candidati all'affido con i genitori o i parenti, quando possibile.

Inoltre, la legislazione FFPSA ha creato un nuovo tipo di struttura di assistenza collettiva, nota come programma di trattamento residenziale qualificato (QRTP) ed eccezioni QRTP. Esistono requisiti federali specifici per ogni ambiente, che possono essere consultati sul sito web dell'OCFS Family First .

Supporti e risorse

New York ha stanziato 3 milioni di dollari in fondi di transizione ai LDSS per sostenere le iniziative di parentela, il reclutamento e il mantenimento delle famiglie affidatarie, il miglioramento del sostegno ai genitori affidatari e l'assistenza alle contee nella ricerca e nell'impegno delle famiglie affidatarie.

"Continuiamo a perseguire i nostri obiettivi costruendo un sistema di assistenza all'infanzia in cui un maggior numero di bambini rimarrà con la famiglia o con amici stretti, quando possibile, e celebreremo le loro vite e i nostri successi nel sostenerli", ha dichiarato il commissario Poole.

Il membro dell'Assemblea Andrew Hevesi partecipa alla celebrazione del Mese dell'assistenza all'infanzia di settembre

Riconoscimento per il membro del Consiglio consultivo dei genitori dell'OCFS

Il Kinship Navigator dello Stato di New York, che fornisce una rete di informazioni e riferimenti per i caregiver di parentela, ha sponsorizzato la sua ottava celebrazione annuale del Mese dell'assistenza alla parentela il 9 settembre con un evento virtuale che riconosce i caregiver di parentela e i professionisti che lavorano per mantenere al sicuro i bambini a rischio.

La celebrazione ha visto come ospite speciale il deputato Andrew Hevesi, a sinistra, presidente della Commissione per l'infanzia e la famiglia, che ha elogiato gli assistenti familiari in tutto lo Stato e ha sottolineato l'importante contributo che essi danno. La giornata è stata caratterizzata anche da una presentazione del toolkit dell'Office of Addiction Services and Supports per i caregiver di parentela e dalla consegna dei premi Cura, che riconoscono i risultati e i contributi eccezionali di coloro che sono coinvolti nell'assistenza alla parentela.

Ellen Early, membro del Parent Advisory Board (PAB) dell'OCFS, ha ricevuto un premio Cura per il suo impegno a favore del benessere delle famiglie di parenti in tutto lo Stato. Ha cresciuto suo nipote per quattro anni e, in qualità di membro del PAB, contribuisce a definire le politiche e le pratiche in materia di assistenza all'infanzia.

Dalla partecipazione a gruppi di lavoro sulla parentela all'incontro con un senatore sulle esigenze delle famiglie di origine, la dedizione di Ellen è sotto gli occhi di tutti. Nella foto a destra con il figlio (al centro) e il nipote (a sinistra). Congratulazioni e grazie, Ellen!

Il CWCS invita le Agenzie di Volontariato a formarsi sulle strategie per sostenere l'autentica voce dei giovani

Il CWCS ha invitato i dirigenti delle agenzie di volontariato e il loro personale a partecipare a un corso di formazione virtuale in due parti, "Making Meaningful MOVES - Strategies to Support Authentic Youth Voice", condotto dal Bravehearts MOVE New York Credible Trainer Team, a partire da metà ottobre. La formazione sarà erogata separatamente in ogni regione dello Stato e fornirà pratiche, concetti e strumenti guidati al personale delle agenzie e agli amministratori per aumentare l'inclusione dei giovani, massimizzare le partnership giovani-adulti e migliorare l'erogazione dei servizi e i risultati.

Fondata nel 2013, Bravehearts è la prima organizzazione non profit guidata da giovani nello Stato di New York a mettere in grado i giovani che sono stati coinvolti nel sistema di assistenza all'infanzia di sostenere politiche e pratiche incentrate sui giovani nelle agenzie di assistenza all'infanzia, nei tribunali familiari e nei dipartimenti dei servizi sociali.

Collaborazione di apprendimento convincente

La leadership giovanile di Bravehearts offrirà un'avvincente collaborazione di apprendimento e fornirà ai partecipanti strumenti, strategie e concetti per rafforzare l'obiettivo dell'impegno sistemico della voce dei giovani a livello macro. I concetti e le conversazioni sfideranno i partecipanti a "pensare fuori dagli schemi" quando si tratta di promuovere e incorporare le voci e le cause dei giovani con esperienze vissute nel sistema di assistenza all'infanzia.

Dopo aver partecipato, sei agenzie saranno selezionate per ricevere Bravehearts Brainstorming Sessions per fornire assistenza tecnica riguardo alle conversazioni coraggiose in corso per sostenere la sostenibilità della costruzione di politiche, pratiche e cultura guidate dai giovani per evidenziare le attuali e implementare nuove strategie guidate dai giovani.

Per iscriversi, contattare il Centro di apprendimento dei servizi umani .

L'unità OCFS per le squadre di revisione dei casi di fatalità infantile ospita la conferenza annuale per le squadre locali e regionali

Ad agosto, l'OCFS ha tenuto la sua conferenza annuale virtuale 2021 delle squadre di revisione locale/regionale della fatalità infantile (CFRT), incentrata sulla prevenzione, l'educazione e la sensibilizzazione. I responsabili del programma OCFS CFRT Michael Miller e Amelia Mindel hanno ospitato l'evento.

Hanno partecipato diciotto CFRT, in rappresentanza di 23 contee di New York, insieme al personale dell'OCFS, a quello dell'Amministrazione per i servizi all'infanzia della città di New York e ai membri del CFRT creato di recente a livello statale.

Il vice commissario del CWCS Lisa Ghartey Ogundimu ha dato il benvenuto ai partecipanti e ha chiesto un momento di silenzio per riconoscere e onorare le vite perse, come fanno i vari CFRT locali e regionali all'inizio delle loro riunioni. Ha letto:

Viene osservato un momento di silenzio in memoria di coloro che sono deceduti o hanno subito una perdita a causa della mortalità infantile.

Ricordiamo perché siamo qui oggi.

Dobbiamo avere la forza di affrontare il compito che ci attende ed essere grati per ciò che abbiamo realizzato fino ad oggi.

La conferenza si è concentrata sulla prevenzione del suicidio infantile e adolescenziale, sulle disuguaglianze sanitarie e sulle fatalità infantili e sulla messaggistica di prevenzione delle fatalità infantili utilizzando le piattaforme dei social media.

L'OCFS ha anche esaminato la collaborazione con i partner della comunità e i finanziamenti ad essi destinati, tra cui

  • la distribuzione di 1.969 Pack 'n Plays con lenzuola aderenti dal 2020 a oggi a CFRT, centri di risorse familiari, tribù di nativi americani, Healthy Families New York, Trust Fund, kinship care, centri di risorse per la permanenza e team multidisciplinari/centri di difesa dei minori;
  • distribuendo più di 5.440 kit per il sonno sicuro dei neonati dal 2020 a un'ampia gamma di partner e stakeholder in tutto lo Stato;
  • creare una pagina di risorse per la sicurezza dei bambini sul nostro sito web per i genitori, gli assistenti e i gestori di asili nido, per aiutarli a mantenere i bambini al sicuro dai pericoli.
  • che sostiene 14 CFRT nello Stato con un finanziamento annuale di 827.630 dollari.

I partecipanti alla conferenza si sono detti entusiasti di partecipare all'evento di due giorni e di collaborare con altre parti interessate. Il feedback ha evidenziato che le presentazioni sono state educative e informative e che i relatori erano molto competenti, aggiornati ed eccezionali sugli argomenti trattati. Molti partecipanti hanno dichiarato di essere impazienti di partecipare alla conferenza del prossimo anno.

L'OCFS e i partner comunitari presentano delle sessioni alla 152ª Conferenza estiva annuale dell'Associazione per l'assistenza pubblica di New York

La recente conferenza annuale virtuale della New York Public Welfare Association ha visto il personale dell'OCFS collaborare con i nostri partner comunitari per presentare 10 workshop.

Il personale dell'OCFS, del Dipartimento del Servizio Civile e dei dipartimenti locali dei servizi sociali ha presentato il tema della conservazione della forza lavoro, un argomento che continua a sfidare i responsabili dell'assistenza all'infanzia. Hanno inoltre esplorato le strategie per migliorare il reclutamento, la selezione e il mantenimento degli operatori. Tra gli altri workshop

  • Rimborso del titolo IV-E per i servizi di rappresentanza legale dei bambini e dei loro genitori,
  • Servire i giovani con esigenze complesse: Sfide e soluzioni,
  • Modifiche legali alle pratiche dei servizi di protezione dell'infanzia e alle segnalazioni di abuso e maltrattamento sui minori: Riforma dell'SCR,
  • Legalizzazione della cannabis ad uso ricreativo per adulti e oltre, e
  • Assistenza all'infanzia dopo la pandemia: L'impatto dei nuovi finanziamenti federali sullo Stato di New York e una panoramica della legislazione statale approvata per Family First.

&I partecipanti hanno partecipato attivamente alla sessione di domande e risposte dopo le presentazioni e i relatori hanno ricevuto un feedback positivo.

L'OCFS e i partner comunitari presentano delle sessioni alla 152ª Conferenza estiva annuale dell'Associazione per l'assistenza pubblica di New York

Stand della Fiera di Stato del CWCS
Kathryn Shelton (in alto a sinistra), commissario associato dell'OCFS dell'Ufficio per l'accoglienza, il call center dei servizi umani e le pratiche protettive, e Derek Fumano, consulente per i giovani presso l'ufficio multi-servizi della comunità di Rochester, hanno contribuito a far conoscere ai membri della comunità interessati i servizi dell'OCFS, tra cui l'affido, l'adozione, le risorse per proteggere gli adulti vulnerabili e la sicurezza dei bambini.

Lo Stato di New York riceve un importante finanziamento federale di 10 milioni di dollari per i servizi di protezione degli adulti

L'Amministrazione per la vita comunitaria del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti ha assegnato allo Stato di New York due sovvenzioni per migliorare i servizi di protezione per gli adulti, tra cui più di 5 milioni di dollari per l'assistenza COVID-19 a sostegno dei clienti e degli operatori dei servizi di protezione per gli adulti (APS) e altri 4,8 milioni di dollari per continuare questo lavoro non legato alle conseguenze della pandemia. Il CWCS amministra le sovvenzioni ai dipartimenti locali dei servizi sociali (LDSS).

&L'OCFS ha ospitato sessioni virtuali di domande e risposte per i LDSS, che hanno già sviluppato strategie e piani. Le loro unità APS acquisteranno veicoli per visitare e trasportare i clienti, assumeranno personale temporaneo per assistere le attività amministrative a sostegno dei clienti, stipuleranno contratti per aumentare i servizi a livello comunitario, creeranno kit per la pulizia e l'igiene per i clienti che non sono in grado di procurarseli da soli e miglioreranno i sistemi di dati e documentazione.

Il finanziamento apre la strada a future opportunità

"La decisione di riconoscere e affrontare questo problema a livello federale riafferma il valore di questa popolazione nella nostra società e l'importanza di dare priorità ai loro bisogni", ha dichiarato Shelly Fiebich, direttore del Bureau of Adult Services (BAS) dell'OCFS. Il finanziamento, che è basato su una formula anziché su una competizione, costituisce un precedente e apre la strada a ulteriori opportunità di finanziamento in futuro". Consentire ai LDSS una certa flessibilità nella scelta delle strategie è fondamentale per influenzare l'impatto dei finanziamenti".

Il BAS destinerà inoltre una parte dei fondi per migliorare il sistema elettronico di registrazione dell'APS upstate per assistere meglio gli LDSS nelle pratiche, nella documentazione e nella rendicontazione dei casi; si impegnerà in una campagna nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione degli abusi sugli adulti e svilupperà un manuale pratico per gli operatori dell'APS. Come parte del requisito federale, il Bureau sta sviluppando un piano strategico di tre-cinque anni che delinea come le spese di New York miglioreranno i risultati in termini di sicurezza e di autodeterminazione, preservando la dignità degli adulti vulnerabili serviti attraverso i servizi di protezione.

L'Ufficio per i servizi alle vittime dello Stato di New York finanzia due nuovi centri mobili per la difesa dei minori

L'Ufficio per i servizi alle vittime (OVS) ha fornito all'OCFS un finanziamento aggiuntivo di 1,5 milioni di dollari per sostenere i centri mobili di difesa dei minori (CAC).

All'OCFS sono stati assegnati inizialmente 2,1 milioni di dollari per dare il via al progetto dei CAC mobili, che hanno permesso all'OCFS di acquistare sette case mobili da convertire in CAC mobili, oltre a fornire un premio di 50.000 dollari che accompagnava i veicoli per la manutenzione e il personale. Il finanziamento aggiuntivo di OVS sosterrà l'acquisto di sei nuovi centri mobili e altri tre anni di supporto per quelli esistenti.

I centri offrono una serie di servizi e collaborano con le équipe della comunità

I CAC mobili sostengono le vittime minorenni e i loro familiari non colpevoli nelle comunità rurali. Consentono l'accesso a servizi quali colloqui incentrati sul minore, assistenza alle vittime, salute mentale e, in alcuni casi, esami medici specialistici. Senza l'accessibilità di questi centri mobili, alcune vittime di abusi sui minori potrebbero non essere in grado di accedere a questi servizi a causa della distanza del CAC dalla loro comunità.

L'OVS è un partner impegnato dell'OCFS e ha fornito fondi federali per aiutare a sviluppare programmi in regioni che non avevano un CAC. I primi sette centri mobili forniscono servizi a 13 contee e alle terre della tribù di St Regis. Le contee servite includono Delaware, Fulton, Montgomery, Hamilton, Jefferson, Lewis, St. Lawrence, Cattaraugus, Allegany, Steuben e Clinton, Franklin ed Essex.

Tutti i CAC, compresi quelli mobili, hanno un'équipe multidisciplinare di base che comprende le forze dell'ordine, i servizi di protezione dei minori, un medico, i servizi di salute mentale, la difesa delle vittime, il procuratore distrettuale e il coordinatore del CAC.

Oltre 200 persone partecipano al forum di formazione dei direttori dei servizi per la leadership

Il CWCS ha ospitato virtualmente il Forum annuale di formazione dei direttori dei servizi di leadership nel settembre 2021. Come sempre, è stata un'occasione preziosa per riunirsi, ascoltare e imparare, e condividere sfide, idee e strategie per migliorare il lavoro del benessere dei bambini.

Più di 220 partecipanti hanno seguito i webinar su Family First, aggiornamenti legislativi statali, utilizzo dei media digitali per supportare il reclutamento degli affidatari (vedi diapositiva a destra), esperienze infantili avverse e aggiornamenti sulle pratiche del Registro centrale degli abusi e dei maltrattamenti sui minori (SCR).

John Thompson e Gina Newlin della Research Foundation at SUNY Albany, Professional Development Program, hanno presentato un workshop sul trauma secondario, un tema su cui ci stiamo concentrando sia internamente all'OCFS che esternamente con i nostri stakeholder e partner, e hanno discusso del riconoscimento dei segni e dei sintomi del trauma e di come costruire un clima che risponda al trauma.