Newsletter dell'agenzia OCFS

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Sheila J. Poole, commissario
gennaio 2022 - Vol. 7, n. 1
Tradurre

Messaggio del commissario

Buon anno a tutti!

Cominciamo tutti il 2022 con la determinazione di fare la nostra parte, in modo individuale e collettivo, per rendere questo Stato e questa nazione un posto migliore - e possiamo cominciare proprio qui, con il nostro lavoro all'OCFS.

Un'opportunità cade il 17 gennaio, giorno di Martin Luther King Jr. e Giornata nazionale del servizio. È un "giorno di lavoro" in cui non ci presentiamo in ufficio, ma abbiamo l'opportunità di impegnarci in un'attività che ci avvicina alla visione del Dr. King. Il tema di quest'anno è "Opportunità e promesse".

Le questioni affrontate dal Dr. King decenni fa sono spaventosamente simili a quelle che vediamo oggi. Dobbiamo trovare in noi stessi il coraggio di fermare la violenza, l'apertura per ottenere comprensione e la determinazione per trovare una soluzione pacifica alle differenze. In memoria del Dr. King, lavoriamo insieme per costruire un mondo più giusto per tutti i bambini e le famiglie dello Stato di New York e non solo. Rispondiamo alla sua chiamata all'azione con parole e azioni di gentilezza, rispetto reciproco e comprensione.

A fine dicembre, l'OCFS ha dato il benvenuto a un nuovo responsabile per la diversità, l'equità e l'inclusione (DEI), Angelica Kang, per assisterci in questo importante lavoro. Angelica sta organizzando e supervisionando un'ampia gamma di iniziative per rafforzare e sostenere un ambiente di lavoro diversificato, equo e inclusivo e per promuovere una profonda comprensione dei concetti e delle strategie DEI. Siamo grati di averla nel nostro team.

Questo mese, inoltre, mettiamo in evidenza il nostro lavoro di prevenzione della tratta di esseri umani e di fornitura di servizi alle vittime. Durante il Mese nazionale della prevenzione della schiavitù e della tratta di esseri umani, sensibilizziamo l'opinione pubblica sui supporti disponibili per aiutare i sopravvissuti a riprendersi e a prosperare. Unitevi a noi e vestitevi di blu l'11 gennaio per mostrare il vostro sostegno e incoraggiare la consapevolezza pubblica della tratta.

Stiamo definendo gli obiettivi, le priorità e i progetti per l'anno prossimo e sento un rinnovato vigore e una rinnovata vitalità intorno a noi mentre ci concentriamo sulle molte priorità che abbiamo davanti. Sono orgoglioso di lavorare con uno staff così dedicato e di talento, perché insieme ci sforziamo di promuovere la sicurezza e il benessere dei nostri concittadini di New York. Auguro a voi e alla vostra famiglia un nuovo anno meraviglioso, pieno di salute, felicità, successo, realizzazione, pace e gioia.

Cordiali saluti,
Sheila J. Poole
Commissario

Articoli

Convegno dei commissari intersistemici: L'impatto della pandemia su bambini, famiglie, scuole e comunità

Il 7 gennaio il commissario dell'OCFS Sheila J. Poole e i commissari del Dipartimento dell'Educazione, dell'Ufficio di Salute Mentale e della Divisione dei Servizi di Giustizia Penale ospiteranno un evento virtuale intersistemico per discernere l'impatto che il COVID ha avuto sui bambini, le famiglie e le comunità vulnerabili a livello statale e locale e cercare opportunità di collaborazione per trovare soluzioni.

Prima dell'incontro, le agenzie cercheranno di raccogliere i suggerimenti degli stakeholder sulle questioni più critiche che riguardano le loro aree e che ostacolano il successo scolastico dei bambini e dei giovani più grandi.

I commissari risponderanno alle questioni critiche sollevate dal sondaggio e discuteranno degli sforzi di collaborazione a livello statale per affrontare le crisi che affliggono i nostri bambini, le nostre famiglie e le nostre comunità.

Durante la seconda parte dell'incontro, i partner locali parteciperanno a sessioni di lavoro per condividere idee e strategie per sfruttare le risorse e migliorare la collaborazione tra agenzie per promuovere il successo scolastico dei bambini e dei giovani di New York.

I sussidi per la stabilizzazione dell'assistenza all'infanzia sono un successo eccezionale

L'OCFS ha assegnato 900 milioni di dollari in sussidi per la stabilizzazione dell'assistenza all'infanzia a programmi di assistenza all'infanzia in tutto lo stato. Le sovvenzioni fanno parte di un pacchetto di investimenti di 2,3 miliardi di dollari nel settore dell'assistenza all'infanzia dello Stato di New York, finanziato dall'American Rescue Plan Act e dal Coronavirus Response and Relief Supplemental Appropriations Act.

L'OCFS ha gestito le domande di 15.000 fornitori di servizi di assistenza all'infanzia idonei in soli quattro mesi, da agosto a novembre.

"Grazie a tutto il personale dell'OCFS che ha contribuito a far sì che i fornitori di servizi di assistenza all'infanzia potessero accedere al sussidio di stabilizzazione", ha dichiarato Nora Yates, commissario associato della Division of Child Care Services (DCCS). "Tutti gli uffici regionali sono andati oltre il lavoro con i programmi per rispondere alle loro domande e preoccupazioni, con l'ufficio regionale di Long Island che si è assicurato il titolo di vincitore di 'Stabilization Mania'! Complessivamente, il 95% di tutti i fornitori idonei riceve un premio, fornendo un sostegno fondamentale ai nostri programmi, ai fornitori e al loro personale.

"Il DCCS non ha mai amministrato un programma di sovvenzioni così ampio in così poco tempo, e sono grato per gli sforzi di tutti e dei nostri partner per l'energia e la sensibilizzazione".

I fondi hanno coperto i costi del personale, dell'affitto o del mutuo, delle utenze, della manutenzione o dei miglioramenti delle strutture, dei dispositivi di protezione individuale, delle forniture necessarie per rispondere al COVID-19, dei beni e dei servizi necessari per mantenere o riprendere i servizi di assistenza all'infanzia, dei supporti per la salute mentale dei bambini e dei dipendenti, della formazione sulla salute e sulla sicurezza del personale e altro ancora.

I fornitori di tutto il mondo sono rimasti soddisfatti della facilità di richiedere e ricevere le sovvenzioni. Congratulazioni al personale dell'OCFS per questo grande risultato!

Angelica Kang è stata nominata nuovo responsabile per la diversità, l'equità e l'inclusione

La nuova responsabile dell'OCFS per la diversità, l'equità e l'inclusione Angelica Kang

L'OCFS ha un nuovo responsabile per la diversità, l'equità e l'inclusione (DEI): si tratta di Angelica Kang, che arriva al Ministero degli Interni dall'altra parte del fiume Hudson, dove ha lavorato per la città di Albany come assistente dell'ufficio legale e, più di recente, come responsabile della diversità, fornendo consulenza alla dirigenza per la creazione e il mantenimento di un ambiente di lavoro inclusivo.

"È un lavoro davvero impegnativo", ha detto Angelica. "Sono stato felice di constatare che, durante il processo di intervista dell'OCFS, il team esecutivo sembrava profondamente investito nella DEI".

Prima del Municipio di Albany, ha messo a disposizione la sua laurea in legge alla Fordham per lavorare con la Division of Homeland Security and Emergency Services, dove ha risposto a domande legali e legislative su come le agenzie possono comunicare al meglio durante le emergenze.

"Non vedo l'ora di fare il prossimo passo, di usare la mia capacità di ascolto e di costruire da lì", ha detto Angelica. "Non credo nelle politiche DEI 'taglia unica'. Molto dipende dall'esperienza individuale di ogni persona".

Nel suo nuovo ruolo di responsabile DEI dell'agenzia, Angelica organizza e supervisiona un'ampia gamma di iniziative presso l'OCFS per rafforzare e sostenere un ambiente di lavoro diversificato, equo e inclusivo. È responsabile degli sforzi per reclutare e mantenere una forza lavoro diversificata e per creare una programmazione che favorisca una profonda comprensione dei concetti e delle strategie DEI, compresa una maggiore consapevolezza dei pregiudizi impliciti e delle disuguaglianze strutturali che influiscono sul lavoro dell'agenzia. Oltre a dirigere l'ufficio DEI, Angelica dirige anche il lavoro dei sottocomitati DEI dell'agenzia e sviluppa obiettivi, traguardi e risultati misurabili a sostegno delle iniziative DEI a livello di agenzia.

Quando non è in ufficio, Angelica ama stare all'aria aperta. Originaria del New Jersey, ama lo stato di New York e i suoi hobby sono l'arrampicata su roccia, la realizzazione di vetrate e la composizione di fiori. Figlia di immigrati - i suoi genitori provengono da Taiwan - ha sempre saputo che il mondo è più grande di lei.

L'aver visto i suoi genitori, che hanno avuto successo, essere discriminati solo per il loro aspetto e il loro accento, l'ha spinta a dedicarsi al servizio pubblico.

"Mi sento molto portata ad avere un impatto", ha detto Angelica. "Dobbiamo fare le cose in modo nuovo, anche ascoltando voci e prospettive storicamente sottorappresentate. Tutti devono essere ascoltati, valorizzati e integrati nella nostra programmazione per far sì che l'OCFS diventi un esempio brillante di DEI sul posto di lavoro. E voglio che le persone siano se stesse".

Il governatore Hochul presenterà il suo primo discorso sullo stato dello Stato il 5 gennaio

L'OCFS ascolterà con attenzione il primo discorso del governatore Kathy Hochul sullo Stato, mercoledì 5 gennaio.

Il governatore Hochul è il 57° governatore di New York e la prima donna a ricoprire la carica di capo dell'esecutivo. Durante il suo mandato pubblico è stata una convinta sostenitrice delle iniziative proposte dall'OCFS, tra cui l'accesso all'assistenza all'infanzia, la lotta alla povertà infantile, la prevenzione della violenza domestica e la difesa dei diritti delle donne e delle persone LGBTQ+.

"" Negli ultimi quattro mesi abbiamo compiuto importanti passi avanti per affrontare le sfide che i newyorkesi devono affrontare, dall'aumento del tasso di vaccinazione in tutto lo Stato all'assistenza agli inquilini e ai proprietari di case in difficoltà, ma c'è ancora molto lavoro da fare", ha dichiarato il governatore Hochul all'annuncio della data dell'evento il mese scorso.

Rimanete sintonizzati per una sintesi dello Stato dello Stato e delle priorità dell'OCFS per il 2022.

La Task Force per la disponibilità di servizi di assistenza all'infanzia in tutto lo Stato viene reimmaginata

La task force esaminerà l'assistenza universale all'infanzia e valuterà l'impatto della COVID-19 sull'industria dell'assistenza all'infanzia.

La nuova Task Force per la disponibilità di servizi di assistenza all'infanzia si concentrerà e valuterà l'impatto della COVID-19 sul settore dell'assistenza all'infanzia. La task force sta ampliando la sua missione per fornire anche raccomandazioni su come affrontare i problemi della forza lavoro nel settore dell'assistenza all'infanzia e consiglierà lo Stato sull'implementazione dell'assistenza universale all'infanzia utilizzando i fondi statali e federali esistenti.

La collaborazione tra la legislatura, l'ufficio del governatore e la task force continuerà a fare dello Stato di New York un leader visionario nelle politiche e nelle pratiche di assistenza all'infanzia.

L'assistenza all'infanzia viene spesso dipinta come una "questione femminile"", ha dichiarato il governatore Hochul. "In realtà, si tratta di una questione economica che riguarda i lavoratori, le famiglie e le imprese di tutto il Paese. New York sta investendo molto nell'assistenza all'infanzia, e ripensare il lavoro della Child Care Availability Task Force è un altro passo di una serie di iniziative coraggiose che sto conducendo per sviluppare un'industria dell'assistenza all'infanzia di livello mondiale che serva tutte le famiglie lavoratrici che ne hanno bisogno".

La Task Force per la disponibilità di servizi di assistenza all'infanzia

  • esaminare come l'assistenza all'infanzia sia stata influenzata dall'attuazione delle politiche sostenute dai pacchetti di stimolo federali,
  • relazione sull'attuazione di eventuali raccomandazioni risultanti dalla precedente relazione della task force e
  • concentrarsi su
    • esaminare l'impatto della pandemia sull'assistenza all'infanzia,
    • consigliare lo Stato nello sviluppo di un piano universale di assistenza all'infanzia e
    • raccomandare soluzioni e partenariati per migliorare i problemi della forza lavoro nel settore dell'assistenza all'infanzia o altri problemi legati all'assistenza all'infanzia.

Copresieduta dal Commissario Poole e dal Commissario della DOL Roberta Reardon, la task force è composta da rappresentanti della comunità dei fornitori di servizi di assistenza all'infanzia, della comunità dei sostenitori, della comunità imprenditoriale, di diverse agenzie statali, dei dipartimenti locali dei servizi sociali e dei sindacati che rappresentano i fornitori di servizi di assistenza all'infanzia.

L'EPA assegna all'OCFS 1,96 milioni di dollari per testare la presenza di piombo nell'acqua potabile delle strutture di assistenza all'infanzia

L'OCFS ha ottenuto una sovvenzione di 1,96 milioni di dollari dall'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente (EPA), utilizzata per istituire il programma gratuito di analisi del piombo nell'acqua potabile, che identifica le fonti di piombo nell'acqua potabile presso le strutture di assistenza all'infanzia. I fornitori di servizi di assistenza all'infanzia possono fare domanda sul sito fino al 1° settembre 2023.

"La salute, la sicurezza e lo sviluppo dei bambini sono le priorità principali dei programmi di assistenza all'infanzia che controlliamo", ha dichiarato il commissario dell'OCFS Sheila J. Poole. "Il piombo provoca gravi danni ai bambini, per cui è doveroso per gli operatori dei servizi per l'infanzia accertarsi di fornire acqua potabile sicura e pulita. L'OCFS è molto lieto di collaborare con loro in questa sovvenzione per i test sul piombo, al fine di mantenere tutti i bambini in cura al sicuro e in salute".

Non esiste un livello di sicurezza noto per il piombo e i bambini piccoli sono i più vulnerabili a questo metallo tossico, che può causare gravi problemi fisici e comportamentali, tra cui un'alterazione dell'udito, un abbassamento del quoziente intellettivo, danni al sistema nervoso e iperattività. L'OCFS sta dando priorità ai test nelle strutture che servono le comunità a basso reddito, che, come dimostrato dalle ricerche, sono sempre più danneggiate a causa della disparità di accesso ad ambienti sani. Le strutture che forniscono assistenza a bambini di età non superiore ai sei anni avranno la priorità di finanziamento.

Questo programma volontario e gratuito utilizza il manuale di orientamento dell'EPA 3Ts for Reducing Lead in Drinking Water in Schools and Child Care Facilities come quadro di riferimento per il programma. L'OCFS ha collaborato con un laboratorio per fornire i test nelle strutture di assistenza all'infanzia autorizzate e registrate dallo Stato. L'OCFS sosterrà i fornitori nello sviluppo di un piano per rispondere ai risultati di livelli elevati di piombo.

Nell'ambito del programma, l'OCFS offre una formazione gratuita ai fornitori di servizi per l'infanzia sui pericoli del piombo nell'acqua potabile e ulteriori risorse per i fornitori e le famiglie. I risultati dei test saranno comunicati anche alla comunità, alle famiglie e al pubblico.

Celebrazione del Mese della Consapevolezza del Braille

Vi è mai capitato di salire su un ascensore o in un ufficio e di notare delle piccole protuberanze in rilievo accanto a dei cartelli stampati e di chiedervi come mai?

Gennaio è il mese della consapevolezza del Braille, scelto per onorare la data di nascita del suo creatore, Louis Braille, che nel 1821 creò questo sistema per le persone che non sono in grado di leggere la stampa a causa di una grave disabilità visiva. Dal 1990, anno in cui è stato approvato l'Americans with Disabilities Act, i cartelli in Braille sono obbligatori negli spazi pubblici per consentire a una persona cieca o ipovedente di leggere le stesse informazioni che gli altri leggono a stampa.

BRAILLE

braille

 

Il Braille non è una lingua a sé stante, ma un alfabeto tattile. Molte lingue hanno un sistema Braille, con l'originale in francese nativo di Braille. Si scrive in "celle" composte da sei punti in rilievo che determinano una lettera, un numero, un segno di punteggiatura o un indicatore. La spaziatura tra le parole è la stessa della stampa.

Il Braille esiste in due forme, non contratta e contratta. La velocità di lettura è maggiore con i contratti in cui parole e gruppi di lettere comuni hanno forme abbreviate. Imparare a leggere il Braille richiede tempo, proprio come leggere la carta stampata.

Il Braille può essere scritto con la carta goffrata, con una lavagnetta e uno stilo o con una macchina da scrivere tipo Perkins Braillewriter. La tecnologia informatica consente di imprimere il Braille più rapidamente.

Il Braille è obsoleto con gli audiolibri e gli scanner che danno accesso a più materiali scritti? Molti dicono di voler essere il più possibile indipendenti, e il Braille permette loro di accedere ai propri file e documenti personali e di leggere libri senza bisogno di un dispositivo o di una persona vedente che li assista. Avere delle opzioni è un'esperienza che dà forza.

Se desiderate maggiori informazioni sul Braille, sul suo creatore, su come diventare istruttori o sui servizi per gli ipovedenti, contattate l'ufficio regionale della Commissione per i Ciechi dello Stato di New York .

New York protegge le vittime della tratta di esseri umani

Gennaio è il mese nazionale della prevenzione della schiavitù e della tratta di esseri umani. La Divisione per lo Sviluppo dei Giovani e i Partenariati per il Successo (YDAPS) dell'OCFS segue un'industria oscura, lavorando sia per fermare la tratta che per curare i suoi sopravvissuti.

Alcune popolazioni sono particolarmente vulnerabili ai trafficanti, tra cui i bambini che hanno una storia di abusi fisici, sessuali o emotivi, i giovani che lottano contro l'abuso di sostanze o i problemi di salute mentale e i giovani in fuga o senza fissa dimora. Inoltre, i giovani LGBTQ+ che non sono stati accettati e sostenuti nelle loro case possono essere facili prede dei trafficanti, secondo il direttore dell'Ufficio salute e benessere dell'OCFS Madeline Hehir.

Il governatore Hochul ha recentemente firmato una legge a sostegno delle vittime della tratta di esseri umani. Le nuove leggi prevedono che le forze dell'ordine e gli uffici del procuratore distrettuale mettano le vittime a conoscenza dei servizi sociali e legali e si offrano di creare collegamenti con i fornitori appropriati.

Nel novembre 2021 New York ha inoltre emanato la legge START (Survivors of Trafficking Attaining Relief Together), che rafforza le tutele per le vittime di tratta garantendo la riservatezza delle informazioni sui sopravvissuti.

Per celebrare il Mese nazionale della prevenzione della schiavitù e della tratta di esseri umani, l'OCFS ospiterà due corsi di formazione a gennaio: una sessione di formazione per i nuovi coordinatori di Safe Harbour: NY e una revisione dei dati 2020 raccolti dal programma. Se volete saperne di più sulla tratta di esseri umani, visitate il canale informativo sulla tratta di esseri umani sulla pagina YouTube dell'OCFS e tenete d'occhio i nostri post sui social media.

L'11 gennaio vi invitiamo a partecipare alla campagna nazionale #WearBlueDay insieme ad altre organizzazioni e individui in tutto il Paese, indossando un capo d'abbigliamento blu per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla tratta di esseri umani.

Se si sospetta che un adulto o un bambino sia vittima di un reato, segnalarlo al National Human Trafficking Resource Center al numero 888-373-7888 o inviando un SMS al numero 233733 e informare le forze dell'ordine. Per ulteriori informazioni sulla tratta e sui servizi correlati dell'OCFS, consultare https://ocfs.ny.gov/programs/human-trafficking/.

Il commissario Poole visita a sorpresa il call center dei servizi umani

Il commissario Sheila J. Poole ha visitato a sorpresa il call center dei Servizi Umani e ha incontrato i dirigenti e i rappresentanti del call center, sia esperti che nuovi, per ringraziarli del loro impegno in un periodo difficile come il 2021. Il call center gestisce 7.000 chiamate al giorno per conto di 10 agenzie dello Stato di New York.

Kurtish Dharia chiacchiera con il commissario Poole quando di recente ha fatto visita al call center.
Susan Dunn, Aprilis Pinney e Jenn Micieli visitano il commissario Poole al call center.

L'OCFS nomina un nuovo coordinatore regionale EAP

Ricevere un supporto confidenziale per il benessere nel lavoro e nella vita domestica

Myra DeLuke, nuovo coordinatore regionale del programma di assistenza ai dipendenti dell'OCFS

Sapevate che potete ricevere un supporto gratuito e confidenziale per qualsiasi cosa, dallo stress ai problemi familiari, fino alle questioni assicurative?

Il Programma di assistenza ai dipendenti (EAP) dell'OCFS aiuta i dipendenti e le loro famiglie ad affrontare problemi lavorativi, familiari e personali per promuovere la salute e il benessere sul lavoro e a casa. In questo periodo difficile per la pandemia, molti di noi stanno sperimentando un aumento dell'ansia e della depressione e avrebbero bisogno di un sostegno supplementare.

Myra DeLuke è stata recentemente nominata coordinatrice regionale del Programma di assistenza ai dipendenti (EAP) per il Distretto della capitale, assistendo il personale degli uffici di Rensselaer, dei call center dell'OCFS a Menands, del Centro di formazione per i servizi umani, dell'Ufficio comunitario multiservizi di Albany e del Centro sicuro per i giovani di Brookwood.

Indipendentemente dal luogo in cui vi recate al lavoro, un coordinatore EAP regionale è a vostra disposizione. Possono fornire valutazioni personali riservate e riferimenti personalizzati alle risorse locali per un'ulteriore assistenza. I coordinatori possono aiutare i dipendenti a risolvere diversi problemi, tra cui i seguenti:

  • Problemi familiari
  • Malattie emotive o fisiche
  • Lo stress
  • Problemi legati all'alcol e ad altre droghe
  • Assistenza per l'assicurazione sanitaria
  • Il dolore
  • Assistenza all'infanzia, agli anziani, servizi di supporto legale e finanziario
  • Programmi di educazione alla salute sul posto di lavoro e di benessere per i dipendenti

Per maggiori informazioni, visitate il sito OCFS EAP (solo NYENET) e/o contattate Myra se vi trovate nella Regione della Capitale.

Aggiornamenti della struttura

Il Centro residenziale di Highland celebra la Giornata della speranza e il Giorno degli amici

Situato nella Hudson Valley, l'Highland Residential Center ha recentemente celebrato l'evento annuale del Santuario chiamato "Hope Day" e ha goduto di un pasto ispirato al Giorno del Ringraziamento chiamato Friendsgiving.

Giornata della speranza: SELF

Il Modello Santuario promuove la sicurezza e il recupero dalle avversità attraverso la creazione attiva di una comunità informata sui traumi. L'evento del Santuario di quest'anno, chiamato Hope Day, si è concentrato sulla componente SELF del modello, che sta per sicurezza, emozioni, perdita e futuro. La struttura ha accolto un relatore ospite per un evento di due giorni che comprendeva discussioni aperte e strategie di coinvolgimento come attività scritte e condivisioni individuali e di gruppo su SELF. Le singole unità hanno partecipato in modo che tutti i giovani potessero partecipare. Sono stati supportati dai membri del team di sostegno della struttura, che comprendeva gli assistenti della divisione giovani assegnati alle unità, i consulenti per i giovani, i clinici, gli insegnanti e l'amministrazione di Highland.

Celebrazione del Friendsgiving

Anche i residenti di Highland si sono festeggiati a vicenda: la classe di arti culinarie del programma educativo ha preparato, cucinato e servito un Friendsgiving. Gli studenti hanno preparato il menu per questo evento speciale, che comprendeva tacos di strada con molti condimenti, pollo al curry, riso, verdure di collard, patatine fritte con formaggio e cheesecake per dessert.

I residenti delle singole unità hanno partecipato insieme ai membri del team di supporto della struttura. La celebrazione comprendeva un albero della gratitudine in cui le persone scrivevano su una foglia di carta ciò per cui erano grate nella loro vita e la appendevano all'albero.

I residenti dell'Harriet Tubman imparano a riconoscere il traffico di esseri umani

Per celebrare il mese della prevenzione della tratta di esseri umani, i residenti del Centro residenziale Harriet Tubman di Auburn stanno diventando molto creativi. Lavorano con il programma di prevenzione della tratta e dello sfruttamento "Love146's Not a Number".

"Not a Number" aiuta a prevenire e a sensibilizzare i giovani di tutti i sessi e di tutte le comunità sul tema della tratta di esseri umani e dello sfruttamento", ha dichiarato Troy Hopson, direttore della struttura. "Inoltre, fornisce ai giovani informazioni e competenze che contribuiscono a ispirare scelte sicure".

Le giovani donne dell'Harriet Tubman stanno scrivendo poesie legate ai concetti e alle strategie che stanno imparando nel corso del programma, che saranno esposte nella struttura e poi salvate e condivise con i gruppi futuri.

Le lezioni di "Love 146" comprendono conversazioni aperte, attività coinvolgenti e l'uso dei media per sensibilizzare, riconoscere le tattiche di reclutamento della tratta e comprendere le vulnerabilità.