Newsletter dell'agenzia OCFS

Vai al modulo

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizzate i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. È possibile passare a:

Kathy Hochul, governatrice
Suzanne Miles-Gustave, avvocato, commissario ad interim
Luglio 2022 - Vol. 7, n. 7
Tradurre

Messaggio del commissario

A luglio si celebra l'indipendenza dell'America ed è un ottimo momento per pensare a come noi dell'OCFS aiutiamo le persone delle nostre comunità a raggiungere l'indipendenza e a condurre una vita sicura, felice e gratificante.

L'OCFS ha recentemente lanciato diverse unità mobili di risposta, alcune delle quali per portare il lavoro del centro di difesa dei minori direttamente alle vittime di abusi e ai loro familiari non colpevoli, per mitigare gli effetti del trauma e facilitare la guarigione. E alcuni per aiutare a sviluppare e gestire programmi coordinati di sostegno alla famiglia e servizi di conservazione della famiglia basati sulla comunità. Contribuiranno a ridurre il maltrattamento infantile, a tutelare la sicurezza dei bambini e a preservare l'integrità e l'indipendenza del nucleo familiare, quando possibile.

In tutta l'OCFS offriamo diversi programmi che promuovono e insegnano l'indipendenza e l'autodeterminazione. La missione della New York State Commission for the Blind (NYSCB) è infatti quella di migliorare l'occupabilità, massimizzare l'indipendenza e aiutare a sviluppare le capacità e i punti di forza delle persone legalmente cieche. Con programmi di formazione ed educazione specifici per persone dalla nascita agli anziani, i programmi del NYSCB - dall'insegnare a un bambino piccolo come funzionare a casa più facilmente, ai servizi di transizione pre-lavorativa, al programma di riabilitazione professionale per adulti, a un rigoroso programma di formazione per venditori - sono tutti fondamentali per massimizzare l'indipendenza futura di ogni bambino, giovane e adulto partecipante.

Inoltre, la nostra Divisione per lo sviluppo dei giovani e i partenariati per il successo offre il Chafee Foster Care Program for Successful Transition to Adulthood, per aiutare gli attuali e gli ex giovani in affidamento a raggiungere l'autosufficienza e a mantenere l'autonomia. La transizione dall'affido può spesso essere un momento difficile e meno stabile per i giovani adulti, e i nostri servizi possono includere sostegno accademico, programmi occupazionali e professionali, alloggio, alfabetizzazione finanziaria e preparazione alla carriera. Inoltre, il nostro programma Chafee Funds offre assistenza diretta in denaro ai giovani adulti che sono stati colpiti dalla COVID, il tutto per favorire l'autosufficienza e un futuro più sano e felice.

Ci sono molti altri programmi dell'OCFS che aiutano a promuovere l'indipendenza, ma sappiamo anche che c'è un enorme lavoro da fare per aiutare le nostre famiglie e comunità a raggiungere la vera "indipendenza", tra cui continuare a confrontarsi con il razzismo sistemico, affrontare il divario di ricchezza razziale e le disparità sanitarie e cercare di fare del nostro meglio per esaminare e smantellare politiche e pratiche inique.

Spero che stiate passando un'estate fantastica, ed è stato fantastico vedere e chiacchierare con così tanti di voi al picnic dell'agenzia - che gioia ritrovarsi di nuovo insieme di persona!

Cordiali saluti,
Sheila J. Poole
Commissario

Articoli

L'OCFS accoglie il nuovo personale

Dave Garcia, commissario aggiunto della Commissione per i ciechi

Cresciuto a Brooklyn, Dave Garcia amava il baseball e i numeri. Sembravano andare a braccetto, dato che il baseball è ricco di statistiche.

"Avevo una buona palla veloce", ha detto, "ma mi sono detto che sarei diventato un contabile per lo Stato, ed è quello che ho fatto".

Sognava un'uniforme non con la scritta "NY" ma con la scritta "NYS". Così, quando la palla veloce di Dave alla SUNY Oneonta non lo ha portato nelle major, si è rivolto a un'altra squadra: l'OCFS. Ha conseguito una laurea in contabilità e una specializzazione in finanza e lavora per l'OCFS da 17 anni. Per quattro anni ha lavorato nell'Audit e nel Controllo qualità come responsabile dell'audit e per 13 anni nel Federal Reporting e nel Grants Management.

"Tra Finanza e Audit, ho lavorato su tutte le sovvenzioni federali gestite dall'OCFS", ha detto Dave mentre si insediava nel suo nuovo ufficio di assistente commissario presso la Commissione per i Ciechi dello Stato di New York (CB).

"Dave apporta conoscenza e dedizione", ha dichiarato il commissario associato del CB Julie Hovey. "Si concentrerà sulla nostra capacità di massimizzare le sovvenzioni federali e aiuterà il nostro team nell'implementazione del nostro nuovo sistema di gestione dei casi".

Durante il periodo di sovvenzioni, Dave è stato il responsabile finanziario della sovvenzione di 235 milioni di dollari per la Superstorm Sandy. Non sapeva che il suo amore per i numeri si sarebbe tradotto nell'aiutare tante persone vicino al luogo in cui era cresciuto.

"È stato speciale per me sotto molti aspetti. Ho potuto lavorare su tutte le questioni finanziarie e ho contribuito a tutti i pagamenti", ha spiegato. "In quel momento, aiutando un'area in cui sono cresciuto e con l'esperienza nell'ufficio del governatore, ho appreso l'intero quadro finanziario".

Dave ha dichiarato di non aver mai pensato di lasciare l'OCFS e di essere entusiasta del suo nuovo ruolo presso la CB. Spera che questo gli consenta di rimanere in gioco ancora a lungo. Anche sua moglie Holly, contabile, lavora per l'OCFS.

"Tutti gli anni di duro lavoro sono stati ripagati", ha detto. "Sono entusiasta di iniziare la mia carriera con la Commissione".

Kathleen Hoskins, Consigliere generale aggiunto

Kathleen Hoskins è la nuova vice-consulente generale dell'OCFS e proviene dall'Ufficio statale per le persone con disabilità di sviluppo, dove era consulente speciale per l'etica, il rischio e la conformità e responsabile dei rischi. Ma la vera passione di Kathleen è la difesa dei bambini.

Questa passione si è accesa all'inizio della sua carriera a New York, presso l'Administration for Children's Services, dove ha rappresentato l'agenzia in casi di abuso e abbandono di minori presso il tribunale familiare del Queens, per poi tornare all'agenzia come assistente del commissario per i servizi di supporto all'istruzione. Tra questi due incarichi presso l'ACS, Kathleen ha lavorato per il Dipartimento dell'Istruzione di New York come avvocato per l'educazione speciale e, successivamente, come consulente dell'agenzia per circa 150 scuole pubbliche di New York City nel Queens e a Brooklyn e per tutte le scuole di educazione speciale del Distretto 75.

"Sapevo che quando sarei diventata avvocato avrei svolto un lavoro di servizio pubblico", ha detto. "Avendo sperimentato personalmente il sistema, sapevo di voler contribuire al cambiamento nell'assistenza all'infanzia".

Willow Baer, vice commissario e consigliere generale dell'OCFS, ha dichiarato: "Sono entusiasta di dare il benvenuto a Kathleen. La dottoressa porta con sé una grande esperienza, non solo nell'amministrazione statale e nella gestione dei rischi, ma anche, nello specifico, nei settori dell'assistenza all'infanzia e dell'istruzione.

Kathleen supervisiona gli uffici legali dei Servizi per l'infanzia e la comunità, dei Servizi per l'infanzia, della Legislazione e degli Affari intergovernativi, della Tecnologia dell'informazione e del Consiglio della Camera (che comprende FOIL, etica, revisione contabile e contratti).

"Si è unita a noi non un momento di troppo!", disse Willow.

Kathleen è cresciuta a New York City ma si è ambientata nella regione della Capitale. Dice che il trasferimento nel 2018 ha riacceso la sua "mania della corsa", e si è unita alla sezione locale di "Black Girls Run" e ora si sta allenando per partecipare alla maratona di New York di quest'anno.

Kathleen ha conseguito la laurea presso la Stony Brook University, la laurea in legge presso la St. John's University e un master in amministrazione pubblica presso il Baruch College. Ha un figlio di 26 anni e fa da tutor a diversi giovani in affidamento e non.

"A tutti gli effetti, sono il loro genitore... Mi soddisfa essere una risorsa adulta per loro e aiutarli a orientarsi nella vita".

Ha dichiarato di essere entusiasta di entrare a far parte dell'OCFS. "Per me è come un ritorno a casa, tornare all'assistenza all'infanzia, ma non ho mai avuto il privilegio di lavorare per l'OCFS... Sono pronta a mettermi al lavoro".

Aggiornamenti dalla Divisione dei servizi di assistenza all'infanzia (DCCS)

L'OCFS ospiterà la visita di monitoraggio virtuale dell'Ufficio federale per l'assistenza all'infanzia con i suoi partner chiave.

A luglio, il DCCS e diversi partner chiave ospiteranno l'Ufficio federale per l'assistenza all'infanzia (OCC) per la visita di monitoraggio triennale del Child Care and Development Block Grant.

Solitamente condotta di persona, la riunione di quest'anno è virtuale a causa della pandemia. Il DCCS sta coordinando un team interno di più di 25 relatori e temi e include i dipartimenti locali dei servizi sociali di diverse contee, i partner del Dipartimento di Salute e Igiene Mentale di New York City, l'Amministrazione per i Servizi all'Infanzia di New York City, la leadership dell'ufficio regionale del DCCS e le organizzazioni locali basate sulla comunità che fungono da agenzie di iscrizione.

"Questa visita di monitoraggio è un momento eccellente per mostrare tutti i molteplici aspetti del sistema di assistenza all'infanzia dello Stato di New York", ha dichiarato Janice Molnar, vice commissario del DCCS. "Durante la nostra ultima visita, abbiamo avuto la possibilità di avere i nostri partner in loco e di fare un tour del Centro di formazione per i servizi umani. Quest'anno, anche se il formato potrebbe essere diverso, ci aspettiamo di mettere in evidenza tutto ciò che il nostro Stato fa per i bambini e gli operatori in uno dei più grandi sistemi di assistenza all'infanzia del paese".

Le visite di controllo dell'OCC sono una componente preziosa del processo di monitoraggio federale. La visita dell'OCC durerà quattro giorni interi con 12 sessioni su argomenti quali la raccolta dei dati, il processo di autorizzazione, l'integrità del programma, la salute e la sicurezza, l'offerta di servizi per l'infanzia e i fornitori legalmente esenti. Anche i colleghi dell'OCFS della Divisione Audit e Controllo qualità e della Divisione Affari legali saranno parte integrante della visita.

Aggiornamenti della Commissione per i ciechi (NYSCB)

L'Ufficio regionale della Commissione per i Ciechi di New York invia i finalisti Braille al concorso nazionale e promuove la comprensione LGBTQ+

L'ufficio regionale di New York City della Commissione per i ciechi dello Stato di New York ha recentemente organizzato una sfida Braille e un incontro LGBTQ+.

Due finalisti della sfida sono stati ammessi al concorso nazionale Braille di Los Angeles, tenutosi a fine giugno.

"Questo concorso celebra i più brillanti lettori e scrittori Braille del Paese", ha dichiarato Brian Pinto, responsabile distrettuale della Commissione dei Ciechi. "È l'unica competizione accademica che si tiene ogni anno da gennaio a marzo per gli studenti non vedenti o ipovedenti. Il concorso continua a incoraggiare gli studenti a praticare e migliorare le loro abilità di alfabetizzazione Braille, che sono essenziali per il successo accademico e lavorativo".

Inoltre, i membri del gruppo consultivo LGBTQ+ della commissione si sono incontrati di persona per discutere dell'importanza di essere "alleati" per fornire una maggiore consapevolezza della comunità LGBTQ+ durante le celebrazioni del Mese dell'Orgoglio. Un alleato crea e favorisce uno spazio sicuro e solidale senza giudicare le esperienze di vita degli altri, ha spiegato Pinto.

La discussione di gruppo si è concentrata anche sull'importanza dei pronomi e su come il loro uso possa essere il primo passo verso l'"alleanza". Il feedback fornito dal personale della commissione è stato molto positivo e il personale ha condiviso esperienze personali e lavorative e ha riflettuto sull'importanza di promuovere un ambiente inclusivo.

Aggiornamenti dalla Divisione dei servizi sociali e comunitari (CWCS)

Costruire un forte sostegno per combattere gli abusi sugli anziani
Abusi finanziari sugli anziani
Abuso finanziario sugli anziani: L'abuso o l'abuso delle finanze in una relazione in cui c'è un'aspettativa di fiducia, che danneggia una persona anziana.

Per celebrare la Giornata mondiale della consapevolezza degli abusi sugli anziani, il 15 giugno, i punti di riferimento dello Stato sono stati illuminati di viola e l'OCFS ha collaborato con l'Ufficio statale per gli anziani (NYSOFA) per diffondere la notizia utilizzando diverse piattaforme. Il tema di quest'anno era "Costruire un forte sostegno per gli anziani".

L'OCFS supervisiona i servizi di protezione degli adulti (APS) in ogni contea. Ha ricevuto più di 10 milioni di dollari in finanziamenti federali per sostenere e migliorare i servizi, tra cui la risoluzione delle condizioni igieniche in casa, l'acquisto di dispositivi di protezione personale per la sicurezza del COVID-19 e l'aggiornamento della tecnologia per migliorare le indagini sul campo. Tutto questo ha aiutato i clienti dell'APS a rimanere nella loro comunità con assistenza per l'alloggio, il riscaldamento, le necessità di base e il trasporto.

"Lo sfruttamento finanziario è la forma più comune di abuso sugli anziani", ha dichiarato Shelly Aubertine-Fiebich, direttore del Bureau of Adult Services. "In tutto lo Stato, per ogni caso di sfruttamento finanziario denunciato, 44 casi non vengono segnalati".

Altre forme di abuso sugli anziani sono quelle fisiche, emotive, sessuali e di negligenza (compresa l'auto-negligenza). Negli ultimi due anni, a causa del COVID-19, gli anziani si sono isolati socialmente e hanno aumentato il rischio di abusi sugli anziani, hanno dichiarato i funzionari.

"Ogni anno, nello Stato di New York, circa 260.000 anziani sono vittime di abusi", ha dichiarato il direttore del NYSOFA Greg Olsen. "Per ogni caso segnalato, 23 casi non vengono denunciati, per cui è fondamentale che il pubblico riconosca i segnali di abuso e agisca".

Le statistiche provengono da uno studio sulla prevalenza degli abusi sugli anziani condotto in tutto lo Stato da Lifespan of Greater Rochester, Inc., dal Weill Cornell Medical Center della Cornell University e dal Dipartimento per gli anziani della città di New York.

"In tutto lo Stato, le unità di protezione degli adulti dei nostri dipartimenti locali di servizi sociali continuano a lavorare instancabilmente per indagare, affrontare e mitigare le accuse di abuso, negligenza e sfruttamento finanziario", ha dichiarato il commissario dell'OCFS Sheila J. Poole. Sappiamo che i cittadini newyorkesi più anziani sono più a rischio di diventare vittime a causa del processo di invecchiamento, dell'aumento delle esigenze mediche e dell'isolamento sociale, certamente aggravato dalle conseguenze della COVID-19". Oggi è più importante che mai che tutti i membri della comunità comprendano i rischi che corre la nostra popolazione anziana e riconoscano e segnalino i possibili segnali di abuso".

L'OCFS ha anche partecipato a una campagna nazionale di sensibilizzazione con altri nove Stati. Nell'ambito di questa collaborazione, l'OCFS ha contribuito allo sviluppo di materiale di educazione pubblica universale e di annunci di servizio pubblico che sono stati distribuiti in tutto lo Stato di New York. L'OCFS continua a supportare una linea di segnalazione APS presso il Call Center dei Servizi Umani (1-844-697-3505) nei giorni feriali fino alle 20.00.

Riscaldarsi con una nuova linea telefonica

La nuova "linea calda" dell'OCFS, chiamata HEARS (Help, Empower, Advocate, Reassure, Support), ha ricevuto più di 100 chiamate nel breve periodo in cui è stata operativa.

La linea HEARS assiste le famiglie fornendo risorse e riferimenti a una serie di servizi senza che sia necessario l'intervento del sistema di assistenza all'infanzia. Rappresentanti premurosi guidano le famiglie verso l'assistenza necessaria, tra cui risorse come cibo, abbigliamento, alloggio, assistenza all'infanzia, educazione alla genitorialità e altro ancora.

"Le chiamate più frequenti riguardano l'assistenza per l'alloggio, la genitorialità, i servizi di salute mentale e l'assistenza all'infanzia", ha dichiarato Kathryn Shelton, direttrice del Call Center dei Servizi Umani. "L'OCFS ha notificato ai distretti locali e alle agenzie di volontariato la linea HEARS. Stiamo lavorando a stretto contatto con linee di assistenza simili, come 211 United Way e Prevent Child Abuse NY".

La linea HEARS, creata per il supporto alle famiglie, ha iniziato a ricevere le chiamate il 15 aprile 2022. È aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.30. Se conoscete una famiglia che ha bisogno di sostegno, contattate la linea HEARS al numero 888-554-3277.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul nostro sito web: ocfs.ny.gov/programs/cwcs/hears.php.

Aggiornamenti dell'Ufficio per la diversità, l'equità, l'inclusione e l'accessibilità (DEIA)

L'Ufficio statale per la salute mentale offre gruppi di sostegno per il cerchio di guarigione guidato dai neri e la possibilità di diventare un facilitatore del cerchio di guarigione Sawubona

In risposta agli elevati livelli di dolore e di trauma sperimentati dai newyorkesi di colore in seguito alla sparatoria di Buffalo di maggio e agli elevati tassi di trauma razziale in tutto lo Stato, l'Ufficio statale per la salute mentale (OMH) ha collaborato con l'Associazione degli psicologi neri (ABPsi) per fornire gruppi virtuali di sostegno al cerchio di guarigione "Sawubona" per individui e famiglie in cerca di supporto.

I circoli di guarigione guidati dai neri, che non sono clinici, offrono alle persone modi culturalmente rilevanti per esprimere pensieri, sentimenti e storie in modo curativo. Fondato culturalmente su pratiche incentrate sull'Africa, il modello aiuta ad affrontare i traumi razziali e altre forme di trauma nelle comunità di colore. Se desiderate partecipare a un cerchio di guarigione di Sawubona, iscrivetevi all'indirizzo sul sito dell'ABPsi.

Per far crescere questo impegno, l'OMH sta cercando residenti nello Stato interessati a diventare facilitatori del Circolo di guarigione di Sawubona. Si tratta di un'opportunità perfetta per volontari, pensionati, studenti, sostenitori e fornitori di servizi di salute mentale interessati a sostenere la resilienza nella comunità nera. Se siete interessati a questa opportunità di formazione gratuita, potete fare domanda per la formazione dei facilitatori sul sito dell'ABPsi.

L'ABPsi è un'associazione no-profit 501(c)(3) organizzata nel 1968. Uno dei programmi nazionali dell'associazione è il Sawubona Healing Circle (SHC). Sawubona è una parola Zulu che significa "ti vedo". I Circoli di guarigione Sawubona sono un modello di intervento rapido culturalmente fondato, progettato per fornire strategie di coping e di benessere in uno spazio di affermazione per le persone di colore che subiscono stress e traumi legati alla razza.

Quanto siamo andati lontano? Una nuova interpretazione di Juneteenth

Cosa c'entrano il Sudafrica, il Brasile e Cleveland, OH, con Juneteenth?

Nella sua presentazione durante il seminario virtuale Juneteenth dell'OCFS, il professor Livingstone Mukasa ha rivelato come la segregazione e la separazione esistano ancora in tutto il mondo, in un evento Juneteenth che si è distaccato dalla norma di ricordare solo l'abolizione della schiavitù.

Descritta come "incredibilmente potente" dalla responsabile dell'OCFS per la diversità, l'equità, l'inclusione e l'accessibilità Angelica Kang, la relazione del prof. Mukasa ha mostrato immagini aeree e realtà a livello del suolo per illustrare la marcata separazione tra i quartieri dei bianchi e dei neri e la lunga strada per raggiungere l'uguaglianza.

In Sudafrica, dove la segregazione è uno stile di vita, il professore ha indicato che i neri non hanno servizi comunali o sociali. Devono "costruirsi una vita e cavarsela da soli senza nulla", senza "nessuna libertà e nessuna indipendenza", ha detto.

Accanto a un sobborgo ben pianificato per i bianchi, i neri hanno costruito le loro baracche di latta di 8 x 8 metri in un complesso vicino a Johannesburg. Vicino a Città del Capo, un complesso di lusso è circondato da una recinzione elettrificata e da una guardiola, mentre le zone umide separano i "ricchi dai poveri". Nel quartiere nero non c'è una stazione di polizia e c'è solo una piccola clinica diurna. Gli incendi sono comuni perché la gente usa il carbone per riscaldarsi. Non c'è isolamento, né impianti idraulici interni, né fonti d'acqua potabile e c'è un'unica entrata e uscita dalla loro terra, ha spiegato.

Lo stesso vale per il Brasile, dove Mukasa ha detto che "la vita di una persona di colore in Brasile è piuttosto disastrosa". E negli sviluppi di città come Cleveland, OH, e il Bronx, NY, c'è un tema generale: "Rimanete al vostro posto".

Si veda la presentazione di del professor Livingstone Mukasa sul canale Zoom dell'OCFS. La password è Z0sn!3a9.

L'OCFS ha l'orgoglio a posto

L'OCFS ha celebrato il Pride per tutto il mese di giugno con una serie di eventi e campagne. Anche se di solito organizziamo eventi per celebrare il patrimonio e la diversità, quest'anno l'Ufficio per la diversità, l'equità, l'inclusione e l'accessibilità (DEIA) è andato oltre.

Non solo ci sono state più iniziative Pride che mai - tra cui foto dell'ufficio che mostrano il sostegno al Pride (a sinistra), una campagna Wear Your Pride, un concorso artistico con i residenti della struttura, lo sventolio della bandiera del Pride Progress e una campagna di social media durata un mese - l'ufficio DEIA ha sperimentato nuovi mezzi per contribuire a promuovere il Pride Month e condividere storie ed esperienze della comunità LGBTQ+. I nostri amici della Commissione per i ciechi ci hanno ricordato che i nostri eventi sono basati sulla vista (anche se sono disponibili altre modalità di comunicazione accessibili). E noi abbiamo ascoltato!

L'ufficio DEIA ha creato un nuovo podcast chiamato OCFS Voices e ha organizzato conversazioni tra dipendenti OCFS e partner dell'agenzia in cui le persone hanno discusso e riflettuto sulle loro identità ed esperienze. E queste interviste non sono disponibili solo sul nostro sito web. L'ufficio DEIA ha contribuito a renderli disponibili su più piattaforme di streaming:

L'OCFS ha anche collaborato con Channel Albany, il canale di accesso pubblico della città di Albany, per filmare una tavola rotonda tra le dipendenti dell'OCFS Precious Riehl, Dawn Parker, Kari Smith, Kirsten LaClair e Maureen Boll sul sostegno ai bambini LGBTQ+.

La tavola rotonda è stata una conversazione cruciale tra alleati su come avere conversazioni difficili, sottolineando in particolare il fatto che non sempre le azzecchiamo al primo colpo e che queste conversazioni richiedono pratica!

Aggiornamenti dalla Divisione della giustizia minorile e delle opportunità per i giovani (DJJOY)

Arte al galoppo a Goshen

Per la prima volta, i residenti del Goshen Secure Center hanno creato opere d'arte da inserire nella mostra annuale del villaggio intitolata "Illuminate Goshen". Secondo Stefanie Spiegl, insegnante di educazione speciale del centro, i residenti del centro erano molto entusiasti di questo evento ed erano più che felici di restituire alla comunità.

"In qualità di educatore artistico e di artista, era mia intenzione insegnare agli studenti a esplorare, sfidare, esprimere e sviluppare idee utilizzando le competenze e le tecniche acquisite in precedenza per creare un'opera d'arte ben sviluppata", ha dichiarato Spiegl. "Questo progetto ha anche aiutato gli studenti a sviluppare l'autostima e la fiducia in se stessi e ad affinare le capacità intuitive".

Tra i punti salienti della mostra del 3 giugno c'erano i "cavalli da trotto" in legno progettati dal Goshen Secure Center, dalla Burke High School e dalla Goshen High School. Gli studenti hanno iniziato con dei ritagli di compensato forniti dal Museo del trotto di Goshen. "Abbiamo scelto un tema e i residenti hanno disegnato a matita le immagini e poi le hanno dipinte", ha detto Spiegl.

I cavalli continueranno a essere esposti nel villaggio per tutta l'estate. Dopo l'estate, i cavalli saranno messi all'asta e il ricavato sarà suddiviso tra il museo del trotto, le organizzazioni no-profit e le associazioni di beneficenza.

Oltre ai cavalli, il centro ha allestito una grande tenda con tavoli che esponevano le opere d'arte dei residenti, tra cui autoritratti in acrilico, uccelli di cartapesta e parodie della Gioconda di Di Vinci.

"Molte persone che hanno partecipato sono rimaste estremamente colpite dalle opere d'arte dei nostri residenti e sono state orgogliose di averli coinvolti nell'evento", ha detto Gail Sullivan, membro dello staff di Goshen che si occupa della comunità. "Verrà chiesto loro di partecipare ogni anno".

Uno degli artisti del centro ha dichiarato: "Mi sono divertito molto a dipingere i cavalli. Ho imparato l'arte astratta e a pensare fuori dagli schemi. Quest'estate sarò l'assistente dell'insegnante di arte, quindi mi ha aiutato a conoscere gli stili di pittura".

Aggiornamenti dalla Divisione Sviluppo dei giovani e partenariati per il successo (YDAPS)

L'avvio del progetto pilota "Rifugio sicuro" è previsto per l'estate

L'OCFS ha collaborato con i Caravan Studios per offrire il progetto pilota Safe Shelter Collaborative, che risponde all'esigenza critica di individuare rapidamente le risorse di rifugio disponibili per i sopravvissuti alla violenza domestica e per i giovani scappati di casa e senza fissa dimora nello Stato di New York.

Il progetto pilota, il cui lancio è previsto per l'estate, consentirà alle agenzie fornitrici di utilizzare un'applicazione tecnologica per connettersi con altri programmi della zona e trovare un rifugio immediato. All'interno dell'applicazione, le agenzie rispondono ad alcune domande demografiche non identificative sulla persona che ha bisogno di un rifugio per aiutare a determinare i programmi più appropriati. Con queste informazioni, viene inviata una richiesta di ricovero a tutti i programmi partecipanti in quell'area geografica. L'agenzia viene quindi avvisata di quali programmi hanno posti letto disponibili.

La Safe Shelter Collaborative aumenterà la velocità e la facilità di trovare un rifugio appropriato, riducendo la necessità di telefonate ed e-mail multiple o la ripetizione della condivisione della storia e delle informazioni di un sopravvissuto.

Le agenzie che assistono i sopravvissuti alla violenza domestica o i giovani in fuga e senza fissa dimora sono state invitate a partecipare alle dimostrazioni dell'applicazione, e poi le agenzie interessate sono invitate a presentare domanda di partecipazione. Nel corso dell'iniziativa, saranno fornite formazione e assistenza tecnica e sarà sollecitato il feedback per garantire che l'applicazione soddisfi le esigenze delle nostre agenzie e dei nostri programmi.

Aggiornamenti del Consiglio per l'infanzia e la famiglia (CCF)

Eventi gratuiti sulla paternità per sostenere la genitorialità

Il Consiglio per l'infanzia e la famiglia (CCF) sta diffondendo la notizia di tre prossimi eventi estivi per i padri, che fanno parte dell'Iniziativa di coordinamento della paternità dello Stato di New York.

"Vogliamo che i padri diano il meglio di sé e questi incontri daranno loro ancora più opzioni e idee su come aiutare i loro figli a crescere", ha dichiarato Elana Marton, direttore esecutivo di CCF. "Questo investimento permette allo Stato di New York di rendere le famiglie ancora più forti di quanto non siano mai state".

Grazie alla sovvenzione per lo sviluppo prescolare dalla nascita ai cinque anni (NYSB5) dell'Amministrazione per i bambini e le famiglie del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, l'anno scorso CCF ha lanciato l'iniziativa di coordinamento della paternità nello Stato di New York. Ha individuato programmi di azione comunitaria nelle regioni di sviluppo economico dello Stato, tra cui Allegany County Community Opportunities and Rural Development (ACCORD); Wyoming County Community Action, Inc (WCCA); Pro Action of Steuben and Yates; PEACE, Inc; Mohawk Valley Community Action Agency; St. Lawrence County Community Development Program; Albany Community Action Partnership (ACAP); Department of Youth and Community Development (DYCD); Westchester Community Opportunity Program (WESTCOP); e l'Economic Opportunity Council of Suffolk per agire come campioni per riunire le agenzie locali e sviluppare una voce unitaria per i padri.

Prossimi eventi

  • 7 agosto 2022: 2a Conferenza annuale "The Makings of a Man! Una conferenza solo per uomini"
    L'Hotel Renaissance, Albany, dalle 15.00 alle 19.30
    Registrazione: admin@mkrobinsoninternational.com
  • Ottobre 2022: Convocazione dell'Iniziativa di coordinamento della paternità del NYS
    Convoca gli stakeholder regionali per discutere su come coinvolgere i sistemi locali e statali per creare una rete di paternità a livello statale.
    Per ulteriori informazioni contattare: Jocelyn Basley a jrbasley@c3consultancy.org
    Registrazione: TBA
  • Novembre 2022: Conferenza sulla paternità nel Westchester
    Registrazione: TBA