Articoli di cronaca del NYSCB

Salta al contenuto

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizza i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. Il numero per ciascuno è il tasto di scelta rapida.

Tradurre

Sei su questa pagina: Articoli di cronaca del NYSCB

IL GOVERNATORE CUOMO ANNUNCIA ACCORDI PER MIGLIORARE I SERVIZI BANCARI PER I CLIENTI CON DISABILITÀ VISIVE

Gli accordi forniranno siti bancari accessibili, materiali in formato alternativo e distributori automatici dotati di audio e braille.

Il governatore Andrew M. Cuomo ha annunciato la stipula di accordi con 12 banche in tutto lo Stato che garantiranno servizi accessibili alle persone con disabilità visive. Un'indagine condotta dalla Divisione per i diritti umani dello Stato di New York ha concluso che molte banche non erano riuscite a farlo, scoprendo che molte di esse non avevano siti web accessibili ai clienti con disabilità visive, non fornivano documenti in formati alternativi e avevano rappresentanti del servizio clienti che non erano preparati a fornire informazioni sulle caratteristiche di accessibilità quando venivano contattati telefonicamente.

"Il nostro Stato ha una storia orgogliosa di leadership nell'emanazione e nell'applicazione delle tutele fondamentali dei diritti civili che garantiscono pari opportunità a tutti i newyorkesi," ha dichiarato il governatore Cuomo. "Tutti, indipendentemente dall'etnia, dal sesso o dalla disabilità, devono avere pari accesso alle informazioni e ai servizi pubblici. Queste banche stanno facendo la loro parte aggiornando le loro politiche per soddisfare le esigenze dei disabili visivi newyorkesi."

La legge sui diritti umani dello Stato di New York vieta ai luoghi di pubblica accoglienza di negare beni o servizi a persone a causa di una disabilità e richiede modifiche ragionevoli per rendere tali luoghi accessibili a una persona con disabilità. Tra le dodici banche che hanno patteggiato le denunce di discriminazione figurano TD Bank, Capital One, M&T Bank, New York Community Bank, Valley National Bank, Ponce de Leon Federal Bank, Emigrant Savings Bank, Banco Popular, Dime Savings Bank, Flushing Savings Bank, Northfield Savings e Hudson Valley Bank.

La Division of Human Rights (DHR) è autorizzata dalla legislatura dello Stato di New York a contrastare modelli sistematici di discriminazione attraverso indagini o denunce avviate dalla Divisione. Questi potenti meccanismi possono potenzialmente migliorare la vita di migliaia di persone in tutto lo Stato, assicurando che tutti i newyorkesi abbiano le stesse opportunità di partecipare pienamente alla vita economica, culturale e intellettuale dello Stato, come affermato nella legge sui diritti umani.

In questo caso particolare, il DHR ha avviato un'indagine dopo aver ricevuto un reclamo in cui si affermava che una banca si rifiutava di accogliere la disabilità visiva di un cliente per accedere ai servizi bancari. Il DHR ha analizzato diversi siti web di banche per determinare se fossero accessibili e se utilizzassero tecnologie che consentissero alle persone con disabilità visive di utilizzare efficacemente i loro servizi. È stato inoltre esaminato se gli estratti conto, gli avvisi bancari e gli assegni fossero disponibili in formati alternativi, come il Braille o l'audio. Dopo questa analisi, il personale ha condotto oltre 100 telefonate di prova utilizzando un questionario che comprendeva domande sulla disponibilità di servizi online per persone con disabilità visive e materiali in formati alternativi. Sulla base dei risultati di questa indagine, sono state presentate denunce di discriminazione contro le dodici banche.

Tutte le banche hanno accettato di conformarsi alla legge statale fornendo servizi alle persone con disabilità visive, tra cui materiale informativo e moduli in caratteri grandi, Braille e audio. Inoltre, nell'ambito degli accordi, le banche formeranno il personale del servizio clienti in merito alla gestione appropriata delle chiamate o delle richieste effettuate dai clienti con disabilità visive.

Melissa Franco, vice-commissario del DHR per l'applicazione della legge, ha dichiarato: "Questo è un perfetto esempio di come la Divisione stia lavorando in modo collaborativo per educare i newyorkesi sulla legge statale sui diritti umani, al fine di raggiungere il nostro obiettivo di prevenire e sradicare la discriminazione illegale. La presentazione di questi reclami dovrebbe servire a ricordare che l'autorità della Divisione non è limitata alla gestione dei reclami da parte dei membri del pubblico e che possiamo e vogliamo agire per identificare e porre rimedio alle violazioni della Legge sui Diritti Umani di nostra iniziativa".

New York ha l'onore di essere il primo Stato della nazione a promulgare una legge sui diritti umani, che offre a ogni cittadino "un'uguale opportunità di godere di una vita piena e produttiva". Per ulteriori informazioni sulla legge e sul lavoro dell'agenzia, visitate il sito web della Division of Human Right all'indirizzo www.dhr.ny.gov.