Domande frequenti sull'STSJP

Salta al contenuto

Navigazione e informazioni accessibili

Utilizza i seguenti link per navigare rapidamente all'interno della pagina. Il numero per ciascuno è il tasto di scelta rapida.

Tradurre

Sei su questa pagina: Domande frequenti sul STSJP

Domande generali

I comuni devono designare un'agenzia capofila per poter presentare domanda per l'STSJP? Chi dovrebbe essere l'agenzia capofila? Chi deve essere il contatto dell'agenzia principale?

Il § 529-b(3)(a) della Legge esecutiva prevede che, per essere ammessi a ricevere il rimborso per il programma STSJP, i comuni devono designare un'agenzia capofila per la pianificazione e l'amministrazione del programma STSJP. L'amministratore delegato di ogni comune deve designare un'agenzia capofila ai fini della pianificazione e della gestione dei servizi forniti nell'ambito dell'STSJP. L'agenzia capofila per un comune dovrebbe essere l'agenzia del governo locale più strettamente legata alla popolazione specifica di giovani da servire con i fondi STSJP. La maggior parte dei comuni designa come agenzia capofila il dipartimento locale dei servizi sociali (LDSS) o il dipartimento di libertà vigilata; tuttavia, può essere designato anche un ufficio giovani o un'altra agenzia.

L'OCFS deve essere informato di qualsiasi cambiamento successivo dell'agenzia designata come richiedente.

Il rimborso sarà distribuito attraverso l'agenzia capofila.

Cosa determina il momento in cui l'OCFS invia la lettera che richiede ai comuni di presentare un piano STSJP?

La lettera di notifica che delinea i parametri per lo sviluppo e la presentazione dei piani STSJP dei comuni non può essere distribuita fino a quando il bilancio dello Stato di New York non sarà stato approvato e la Divisione del bilancio dello Stato di New York non avrà rilasciato i fondi STSJP assegnati ai comuni. La lettera viene inviata ai Comuni una volta completati tali passaggi.

I fondi STSJP e quelli per la detenzione hanno un tetto massimo?

Sì, i fondi STSJP e quelli per la detenzione sono allocazioni limitate. Una volta esaurita l'assegnazione, il Comune è responsabile di tutti i costi rimanenti. Per le richieste di risarcimento STSJP fino al tetto massimo, i comuni sono responsabili della quota locale del 38%. Per le richieste di detenzione, i comuni sono responsabili della quota locale del 51%.

Quale metodologia è stata utilizzata per determinare l'allocazione STSJP di ciascun comune?

Un obiettivo importante rimane quello di premiare le municipalità che riescono a ridurre la detenzione e/o il collocamento in strutture residenziali di persone bisognose di supervisione, delinquenti minorenni e minori autori di reati. Gli indicatori storicamente presi in considerazione includono:

  • Petizioni smaltite nel corso dell'anno
  • Arresti (JD/JO) durante l'anno
  • Giorni di detenzione non sicura per minori delinquenti (JD)
  • Giorni di detenzione sicura per delinquenti minorenni (JD)
  • Trattenimenti per persone bisognose di sorveglianza (PINS)
  • Ammissioni alla custodia di minori delinquenti (JD)

L'OCFS ha esaminato gli indicatori per identificare i cambiamenti avvenuti nel periodo dal 2013 al 2015, quindi ha tenuto conto di tali cambiamenti nei calcoli per le assegnazioni dell'anno 2017-2018. A ciascuno di questi fattori è stato attribuito lo stesso peso nei calcoli, ad eccezione della detenzione PINS, che è stata ponderata maggiormente rispetto agli altri fattori.

Nell'ambito dei continui sforzi dell'OCFS per allineare i finanziamenti del programma STSJP alla riduzione del ricorso alla detenzione e al collocamento residenziale, lo Stato ha continuato a utilizzare questa metodologia. Inoltre, le allocazioni dell'STSJP sono rimaste costanti dall'anno fiscale 2017-2018 in considerazione dell'implementazione dell'ACR.

Quali sono le linee guida e i benefici per un comune che voglia trasferire parte della sua allocazione per la detenzione alla sua allocazione STSJP?

Il rimborso dell'STSJP è pari al 62% della quota statale e al 38% della quota locale. Il rimborso per la detenzione è pari al 49% della quota statale e al 51% della quota locale.

Quando un comune sposta i fondi da un'allocazione per la detenzione a un'allocazione STSJP, sono disponibili più fondi per i servizi e i programmi STSJP e i finanziamenti sono rimborsabili al tasso del 62%. La maggior parte dei comuni trasferisce i fondi dal programma di detenzione al programma STSJP al momento dello sviluppo del piano; tuttavia, i comuni possono trasferire i fondi in qualsiasi momento durante l'anno del programma.

Se i fondi di detenzione devono essere spostati dopo l'approvazione di un piano STSJP, il Comune deve presentare una richiesta scritta e un piano STSJP modificato alla casella di posta STSJP (stsjp@ocfs.ny.gov). Il piano emendato deve includere l'ammontare dei finanziamenti che il comune desidera trasferire (la ripartizione della quota locale e statale) e dichiarare per quali programmi o servizi saranno utilizzati gli ulteriori finanziamenti. Il piano sarà esaminato e l'approvazione sarà inviata al contatto dell'agenzia capofila, a seconda dei casi.

Quali programmi e servizi possono essere finanziati con i fondi STSJP?

Il programma STSJP viene utilizzato dai comuni per finanziare programmi locali volti a prevenire la detenzione e il collocamento, compresa la sostituzione dei giovani idonei. Questi programmi e servizi sostengono la scelta dell'opzione meno restrittiva e coerente con la sicurezza pubblica per rispondere alle esigenze dei giovani e delle famiglie coinvolte nel sistema di giustizia minorile. I fondi possono essere utilizzati per un'ampia gamma di servizi volti a distogliere dal collocamento residenziale o dalla detenzione i giovani che sono ritenuti o giudicati come persone bisognose di supervisione (PINS) o delinquenti minorili (JD); o che sono ritenuti o condannati come delinquenti minorili (JO), adolescenti delinquenti (AO) o giovani delinquenti (YO). Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Programmi & Servizi .

I comuni possono utilizzare fondi in natura o donati per compensare la loro quota locale?

No. Secondo la legge dello Stato di New York, un comune deve utilizzare i propri fondi per soddisfare la propria quota locale.

Come devono essere presentate le richieste di rimborso?

Tutte le richieste STSJP e STSJP-RTA devono essere presentate elettronicamente tramite il sistema JDAS (Juvenile Detention Automated System). Le domande su tutti gli aspetti del processo di richiesta di rimborso devono essere indirizzate alla casella di posta elettronica STSJP all'indirizzo stsjp@ocfs.ny.gov.

Come si allinea il piano STSJP con il piano di diversione PINS già presentato dai comuni?

La legge dello Stato di New York e la politica dell'OCFS richiedono che il piano della contea per i servizi all'infanzia e alla famiglia includa una componente PINS. Questa componente fornisce informazioni solo sulla deviazione dei PIN, mentre il piano STSJP prevede la deviazione di JD, AO, YO e JO, oltre che dei PIN. Le informazioni fornite nei due piani possono essere in parte sovrapposte e i piani possono essere utilizzati per informarsi a vicenda.

I fondi STSJP possono essere utilizzati per sostenere i servizi di diversione PINS?

Sì. Un giovane è idoneo a ricevere i servizi di diversione PINS se rischia di diventare PINS o se è stato presentato un tentativo o un'istanza effettiva in cui si afferma che il giovane è un PINS. Tuttavia, l'STSJP non può essere utilizzato per sostituire altri flussi di finanziamento esistenti che possono finanziare i servizi di diversione PINS.

Domande sul Piano annuale STSJP

Come fa un comune a determinare l'importo del piano (il totale di tutti i programmi/servizi)? Un comune può presentare un piano per una quota statale inferiore alla sua assegnazione?

Per calcolare l'importo totale del piano di un comune, dividere l'assegnazione STSJP (nota anche come quota statale) per il 62% (0,62). Ad esempio, un comune con un'assegnazione STSJP di 50.000 dollari avrà un importo totale del piano di 80.645,16 dollari. Poiché la quota locale è pari al 38% delle spese totali del programma, questo esempio risulta in una quota locale di 30.645,16 dollari (cioè 80.645,16 dollari x 0,38).

Se un comune trasferisce i fondi per la detenzione all'STSJP, l'importo trasferito viene aggiunto all'importo di assegnazione dell'STSJP e il calcolo viene eseguito allo stesso modo. Ad esempio, un Comune con un'assegnazione di 40.000 dollari che sposta 24.000 dollari dalla detenzione alla sua assegnazione STSJP (ottenendo 64.000 dollari come assegnazione STSJP modificata) genererebbe un importo totale del piano di 103.225,81 dollari (cioè 64.000 dollari / 0,62).

Un comune può presentare un piano che richiede un rimborso della quota statale inferiore alla sua assegnazione STSJP. Ad esempio, un comune con un'assegnazione STSJP di 40.000 dollari che volesse invece che le spese totali del programma fossero pari a 40.0000 dollari, dovrebbe coprire una quota locale di 15.200 dollari (cioè 40.000 dollari x 0,38) con una quota statale corrispondente di 24.800 dollari (cioè 40.000 dollari x 0,62).

Se finanziamo i Probation Officers per le varie sedi del Centro di Segnalazione Serale sia come ATD che come ATP, dobbiamo semplicemente dividere i costi del personale tra queste due aree di programma, dato che ora dobbiamo elencarli separatamente?

Sì. Il piano STSJP richiede ora che per questi tipi di servizi i costi del personale siano suddivisi tra i vari tipi di programma. L'obiettivo dell'approvazione di queste domande è garantire che tutti i servizi forniti attraverso i fondi STSJP siano classificati correttamente in una delle 5 tipologie di programma: Prevenzione, Intervento precoce, ATD/ATPDP, ATP o Reinserimento/Aftercare. Esiste ancora un'opzione per la corretta designazione dei Servizi indiretti, che potrebbe includere, ma non solo, gli incentivi per i giovani, i servizi di valutazione che non sono considerati un servizio continuativo, i servizi di consulenza e le spese per i coordinatori.

I comuni saranno tenuti a presentare un qualche tipo di rapporto sui dati?

Sì. L'obiettivo del processo di candidatura STSJP è quello di garantire che, quando i comuni prendono in considerazione la programmazione dei finanziamenti, i dati salienti siano stati utilizzati per informare tale processo, quindi un comune dovrebbe utilizzare tutti i dati che ha a disposizione al momento del processo di candidatura.

Quali sono gli esempi di attività prosociali nell'ambito della prevenzione e dell'intervento precoce?

L'ambito della prevenzione è destinato ai giovani che non hanno avuto contatti con il sistema di giustizia minorile, ma che hanno caratteristiche che li mettono a rischio di futuri contatti con la giustizia minorile, mentre l'ambito dell'intervento precoce è destinato ai giovani che sono entrati nel sistema di giustizia minorile e rimangono al livello di diversione. Le caratteristiche dei giovani che rientrano in questi ambiti includono assenze frequenti, rischio di abbandono scolastico, sospensione scolastica a lungo termine, problemi di salute comportamentale e fattori di rischio familiari. I programmi di prevenzione e di intervento precoce devono cercare di costruire i fattori protettivi per i giovani a rischio che servono. Le attività prosociali sono spesso offerte da Boys and Girls Clubs, YMCA, YWCA, o programmi artistici, oltre che da agenzie di formazione al lavoro e alla carriera e da attività comunitarie strutturate.

Consultate il sito web OCFS Division of Youth Development and Partnership for Success e il sito web Office of Juvenile Justice and Delinquency Prevention per ulteriori idee sulla selezione di programmi prosociali che si adattino al continuum di servizi STSJP.